02 dicembre 2020

Valdobbiadene Pieve di Soligo

90 ANNI DOPO SEPPELLITI I RESTI DI 77 AUSTROUNGARICI

A Follina inaugurato il sacrario dedicato alla Grande Guerra

| |

| |

Follina - Sono stati sepolti con grandi onori i resti dei 77 soldati austroungarici morti nella Vallata duranta la Prima Guerra mondiale e ritrovati dietro il cimitero civile di Follina. La tumulazione è avvenuta in occasione dell'inaugurazione dell'imponente sacrario di Follina, progettato dall'architetto Portoghesi.

A 90 anni dalla fine del primo conflitto mondiale, a Follina si sono uniti per assistere alla commemorazione civili e reduci italiani e rappresentanti della Croce Nera austriaca e della famiglia d'Asburgo. 

Il cimitero austro – ungarico di Follina nasce durante l’occupazione austriaca della Vallata nel novembre del 1917 in appoggio all’ospedale militare austriaco allestito presso l’ex lanificio Andretta. In questo camposanto confluirono in seguito anche le salme dei militi austro – ungarici esumate dai cimiteri di Combai e Miane. Durante la Seconda Guerra Mondiale, nel 1943, fu avviata un’operazione di esumazione di tutti i corpi lì sepolti ma i fatti successivi all’8 settembre fermarono i lavori e dalla fine della II guerra mondiale al 1970 molti furono i corpi e le lapidi a loro intitolati che rimasero nel cimitero di Follina. Lo stato di abbandono del luogo fu tale che portò nel 1970 alla completa dismissione del cimitero.

Soltanto nel 2004, per l’esigenza del Comune di Follina di ampliare parte dell’area retrostante al cimitero civile, l’amministrazione comunale ha avviato dei sondaggi esplorativi del sito. Durante gli scavi sono state recuperate 77 salme e raccolti molti reperti.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

immagine della news

04/11/2008

LE LACRIME DI NAPOLITANO

Il Presidente della Repubblica piange ricordando la guerra. Anche con le parole del padre combattente

immagine della news

04/11/2008

VITTORIO LIBERA. NOVANT'ANNI FA

Storia (e protagonisti) di una celebrazione che -ogni 10 anni- chiama in città il Presidente della Repubblica

30/10/2008

LA GRANDE PACE

Pieve celebra la fine del primo conflitto mondiale

immagine della news

26/10/2008

VITTORIA!

Sul greto del Piave la rievocazione della Battaglia che 90 anni fa liberò l’Italia

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×