02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021pioviggine

02 dicembre 2021

Nord-Est

In 400 saranno evacuati dal Garda per disinnesco bomba

Ordigno da 500 libbre scoperto nel giugno scorso

|

|

foto d'archivio

VERONA - Mercoledì 13 ottobre circa 400 residenti nei comuni di Brenzone e Malcesine, sulla sponda veronese del lago di Garda, saranno evacuate per le operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico da 500 libbre (227 chili).

L'ordigno era stato rinvenuto nel mese di giugno nelle acque del lago di Garda adiacenti all'Isola del Trimelone e immediatamente posto, dai subacquei del Gruppo Operativo Teseo Tesei della Marina Militare, in una zona lacuale di sicurezza, interdetta alla navigazione. Alle ore 7.30 il Centro Coordinamento Soccorsi istituito nella Prefettura di Verona darà inizio alle operazioni che saranno coordinate dagli artificieri dell'8/o Reggimento Genio Guastatori Folgore di Legnago.

I residenti nei due comuni gardesani rientrano parzialmente nel raggio di evacuazione totale di 826 metri dal punto attuale di stoccaggio dell'ordigno. Per tutta la durata delle operazioni di disinnesco dell'ordigno nonché per il tempo successivamente necessario al trasporto della bomba, dalle ore 9.00 alle ore 18.00 è prevista l'interdizione della navigazione sul Lago di Garda.

Chi non dispone di sistemazioni autonome potrà trovare accoglienza nel complesso scolastico di Brenzone, mentre eventuali disabili e anziani non autosufficienti potranno essere accolti nel pronto soccorso di Malcesine. Per la durata delle operazioni di disinnesco, sopra la zona interessata sarà interdetto lo spazio aereo. L'ordigno, una volta reso inerte, sarà trasportato da un mezzo militare per il brillamento, in sito idoneo.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×