08/12/2021rovesci di pioggia

09/12/2021pioggia debole

10/12/2021nubi sparse

08 dicembre 2021

Treviso

15enne beccato dagli agenti in borghese mentre imbratta la Loggia dei Cavalieri

Il ragazzo rischia una multa fino a 6.000 euro. E' stato consegnato al padre

|

|

15enne beccato dagli agenti in borghese mentre imbratta la Loggia dei Cavalieri

TREVISO - Dopo gli episodi di vandalismo registrati nelle ultime settimane ai Buranelli e a Porta San Tomaso, la Polizia Locale di Treviso ha incrementato i controlli soprattutto in borghese. L'impegno degli agenti, coordinati dal comandante Andrea Gallo, sta registrando i primi risultati nella tutela dei luoghi simbolo della città. Venerdì pomeriggio una pattuglia, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e al contrasto del degrado urbano, ha iniziato a controllare a distanza la Loggia dei Cavalieri dove, in quel momento, stavano stazionando numerosi ragazzi.

 

Uno di questi, con fare sospetto, si è avvicinato ad una delle colonne. Gli agenti hanno subito capito che il giovanissimo stava imbrattando la Loggia. Nonostante il tentativo di nascondere il pennarello appena utilizzato, il ragazzo è stato bloccato dagli Agenti che hanno accertato come avesse appena scritto "Hrvatska zigenia", poche lettere sufficienti a deturpare un monumento risalente al 1300. Risultato privo di documenti, il giovane è stato portato al Comando per l'identificazione. Gli operatori hanno accertato che si trattava di un quindicenne residente in città.

 

Il minore, al termine della redazione degli atti di rito, è stato consegnato al padre. A suo carico verrà fatta una segnalazione alla Procura per i Minorenni per i reati di danneggiamento e deturpamento che prevedono sanzioni fino a sei mila euro.

 

Atti vandalici come quello posto in atto da coloro hanno imbrattato Porta San Tomaso e la Loggia dei Cavalieri», evidenzia il Comandante Andrea Gallo, «sono fatti molto gravi che prevedono pesanti sanzioni penali anche a carico di minorenni. L'impegno della Polizia Locale, in questo senso, è massimo e quotidiano per garantire il rispetto della Città e per sanzionare i responsabili». «Purtroppo abbiamo ancora a che fare con qualche buontempone che manca di rispetto ai monumenti della città e, di conseguenza, a tutti i trevigiani», le parole del sindaco Mario Conte. «Ringrazio la Polizia Locale che sta dimostrando grande attenzione e rigore nella lotta al vandalismo e al degrado».

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×