17 ottobre 2021

Treviso

100 TETTE DIFETTOSE A TREVISO

Il terrore delle protesi cancerogene

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

100 TETTE DIFETTOSE A TREVISO

TREVISO - Lo scandalo delle protesi difettose ha coivolto le più svariate tipologie di persone. Ballerine e ministri, donne e uomini. Dal 23 dicembre scorso, dopo il lancio della notizia "Le protesi di Pip sono difettose", 400 mila persone nel mondo, previo censimento,  sono state costrette a tornare in sala operatoria. A Treviso,  il chirurgo Pier Andrea Cicogna, sta affrontando la questione. Come riferisce alla Tribuna di Treviso, sono cinquanta i casi che gli sono stati sottoposti tra San Donà, Jesolo e Treviso.

Le donne che si sono rivolte a lui sono preoccupate di avere un seno cangerogeno, e si chiedono quali conseguenze potrebbero esserci. Il medico ha cercato di tranquillizzarle, sostenendo che non è provato che causino il tumore, ma che bisogna comunque tenerle sotto controllo. Insomma, nessun sospiro di sollievo, ancora. La questione sarà discussa domani pomeriggio a Verissimo, in onda su Canale 5.

Ma tra il discutere e il fare, c'è di mezzo il mare. Un mare che, trandotto in un intervento riparatore, può costare fino a 10mila euro. E intanto, ch'è chi da mesi vive con il terrore di ciò che ha addosso. Queste sì, che sono tette da paura.

 

 

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×