21 ottobre 2021

Conegliano

“Prosecco taroccato ancora nella rete di Alibaba”

La nota di Coldiretti

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Prosecco

CONEGLIANO - “C’è il prosecco taroccato, ma anche brutte copie di parmigiano reggiano, grana padano, gorgonzola, pecorino toscano, l’olio pugliese e quello toscano contraffatti nella lista di made in Italy contraffato e venduto dal colosso cinese Alibaba, tra le più grandi piattaforme web di vendite on line al mondo”. È quanto si legge in una nota diffusa oggi da Coldiretti.

 

Lo scorso 25 marzo è stato rinnovato rinnovato l’accordo tra il Ministero delle Politiche Agricole, l’Istituto repressione Frodi (ICQRF) e il Gruppo Alibaba per promuovere le eccellenze agroalimentari italiane e combattere i falsi.

 

“Un impegno che – riferisce la Coldiretti – lo scorso anno ha permesso anno di far rimuovere nell’alimentare ben 24 referenze italiane contraffatte, la cui diffusione è favorita anche dalle difficoltà provocate dalla pandemia Covid”. “Accanto ad esperienze positive di successo la rete viene usata spesso come porto franco e diviene uno dei canali ideali per la diffusione dell’Italian sounding – sottolinea Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso -. La contraffazione, la falsificazione e l’imitazione del Made in Italy alimentare nel mondo supera per fatturato i 100 miliardi di euro, con quasi due prodotti apparentemente italiani su tre in vendita sul mercato internazionale”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×