26 settembre 2020

Montebelluna

“Nessuno è immune: il virus colpisce tutti, non solo alcune etnie”

L’allarme lanciato da operatrice sociosanitaria, per il comportamento di alcuni ragazzi di colore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Coronavirus ed etnie

MONTEBELLUNA – In questo marasma di informazioni, notizie, fake news e luoghi comuni legate alla pandemia del Coronavirus sta emergendo anche una sorta di “leggenda metropolitana” secondo la quale la persone di colore sarebbero immuni ma non è così! A lanciare l’allarme è Francesca, operatrice sociosanitaria che tutte le mattina per lavoro deve misurare le febbre ai lavoratori che entrano in una fabbrica del Montebellunese, consegnando loro le mascherine per proteggersi.

“Un gruppo di ragazzi di colore a cui faccio le misurazioni ogni mattina è convinto che il coronavirus non sia un fatto loro! – spiega Francesca, precisando che i ragazzi sono persuasi che il virus -: colpisca solo bianchi e cinesi, loro sono immuni. Non usano mascherine, hanno smesso di pulirsi ossessivamente le mani e oggi un vigilante mi ha riferito che in mensa non rispettano la distanza di sicurezza e giocano e scherzano toccandosi e abbracciandosi. Sono a dir poco angosciata. Deve passare il messaggio che non esiste nessuna evidenza scientifica che le persone di colore siano immuni al Coronavirus”.

La testimonianza e l’allarme dato da Francesca, è prezioso perché permette di sfatare una notizia totalmente falsa. Purtroppo, i media sono in buona parte assorbiti da quanto sta succedendo nel nostro paese ma va detto che il Coronavirus ha raggiunto anche l’Africa. In Kenya ad esempio le scuole sono state già chiuse una settimana fa e il governo ha disposto misure molto severe: molti anziani sono fuggiti in campagna, abbandonato gli agglomerati urbani, per mettersi in salvo dal virus che non guarda al colore della pelle e colpisce indistintamente tutti, a prescindere dall’etnia!

Se in Italia la situazione è drammatica, pur se nel nostro paese ci sono importanti presidi sanitari che ci consentono di poter contare su un’assistenza di alto livello, è inimmaginabile cosa possa fare il virus in paesi più poveri dove le cure mediche sono a pagamento e ospedali e ambulatori scarseggiano. La pandemia è una cosa seria e non si può pensare di arginarla con chiacchiere da bar o peggio considerarsi fuori pericolo: bisogna che tutti facciano la loro parte rispettando le regole, per limitare l’espandersi del contagio!

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×