02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021pioviggine

02 dicembre 2021

Mogliano

“Mogliano Veneto è antifascista”. Così la Città risponde all’assalto alla Cgil

Un presidio organizzato da Anpi “Maria Braut” ha riunito diversi moglianesi al grido “Mai più fascismi”

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Presidio in piazza Caduti

MOGLIANO VENETO – In concomitanza con la manifestazione nazionale, che si sta svolgendo in queste ore a Piazza San Giovanni a Roma, indetta dal segretario generale della Cgil Maurizio Landini a seguito dell’assalto “fascista e squadrista” della sede del Sindacato di sabato scorso, anche Mogliano veneto si è mobilitata.

Molti moglianesi si sono infatti ritrovati in Piazza Caduti al grido “Mai più fascismi” durante il presidio organizzato dall’Anpi “Maria Braut” Mogliano Veneto e da varie associazioni del territorio.

“Per l’ANPI è un obbligo morale, civile, politico testimoniare anche nel nostro territorio l’impegno antifascista e ribadire la ferma condanna a ogni azione di violenza e di attacco alle istituzioni democratiche, che nulla ha a che vedere con il diritto costituzionale a manifestare liberamente il proprio pensiero – commenta la presidente Giuliana Marton – Condividiamo quanto dichiarato nel comunicato congiunto di ANPI provinciale Treviso e di AVL: ‘Mentre esprimiamo la nostra piena solidarietà a quanti sono stati colpiti o minacciati da questi teppisti fascisti, invitiamo tutte le forze politiche ad operare senza ambiguità per mettere fuorilegge e sciogliere tutte le formazioni che si richiamano al fascismo. Oggi Mogliano Veneto ha dato un chiaro segnale della sua unità antifascista”.

Tra i presenti anche il consigliere dei Democratici per Mogliano Daniele Ceschi: “Questa piazza, come quella di Roma, dimostra che l'antifascismo è vivo e deve essere un valore fondante per chiunque oggi voglia fare politica anche a livello locale.

Noi, su questi temi, ci siamo in maniera convinta. Anzi, da oggi faremo ancora di più. Come è avvenuto a livello nazionale, è opportuno portare all'ordine del giorno in ogni consiglio comunale e regionale una mozione per lo scioglimento di Forza Nuova e di tutte quelle organizzazioni neofasciste. A queste organizzazioni inoltre non va più concesso alcuno spazio pubblico. Non dimentico infatti che simboli nazisti sono comparsi anche nel nostro territorio e che l’anno scorso un’associazione legata a CasaPound ha fatto un’iniziativa nel nostro comune a cui ha partecipato un’assessore”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

01/12/2021

Da dicembre a scuola con la "supplentite"

Quanti docenti si assenteranno con l'entrata in vigore dell'obbligo vaccinale? Per Marco Moretti (Flc Cgil) "vaccino provvedimento necessario per tutelare una categoria esposta al rischio contagio"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×