29 settembre 2020

Esteri

La “maledizione” di Glee: scomparsa nel lago Naya Rivera

L’attrice stava facendo una gita in barca con il figlioletto quando si è tuffata per un bagno e non è più riemersa

| Clara Milanese |

immagine dell'autore

| Clara Milanese |

Naya Rivera in Glee

LOS ANGELES – È scomparsa sotto le acque del lago Piru, un’ottantina di chilometri a nord di Los Angeles, l’attrice e cantante Naya Rivera.

La star che nella serie tv “Glee” interpretava Santana Lopez si trovava al lago per una gita con il figlio di 4 anni, che è stato ritrovato solo sulla barca con cui si era allontanato con la mamma.

Come scrive il Ventura County Star, l'attrice ha affittato una barca nel pomeriggio di ieri. Un uomo a bordo di un'altra imbarcazione ha notato il bambino da solo attorno alle 16. "Sta bene, è con altri membri della famiglia", ha detto Eric Buschow, portavoce dell'ufficio dello sceriffo, al giornale.

Al momento sono state avviate le ricerche del corpo dell’attrice con sub, droni ed elicotteri (qui un video), ma per ora nessuna novità.

Se il cadavere dell’attrice dovesse riemergere dalle acque, sarebbe la terza morte tragica che interessa i protagonisti di “Glee”: nel 2013 infatti Cory Monteith, l’attore che interpretava Finn Hudson, è stato trovato senza vita in una stanza d’hotel a Vancouver, mentre nel 2018 è toccato a Mark Salling (Noah Puckerman nella serie), morto probabilmente suicida dopo essersi dichiarato colpevole di possedere materiale pedopornografico.

 



foto dell'autore

Clara Milanese

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×