09/08/2022parz nuvoloso

10/08/2022poco nuvoloso

11/08/2022poco nuvoloso

09 agosto 2022

Montebelluna

“Luce”: Villa Pisani, MeVe, Teatro Binotto e Cinema Eden Italia diventano set cinematografico

Avviate le riprese di un corto pensato per valorizzare le associazioni locali messe a dura prova dal Covid19

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Alessandro Andolfato e Mattia Bello

MONTEBELLUNA - Villa Correr Pisani e il Memoriale Veneto della Grande Guerra diventano un set cinematografico. E’ quanto accadrà questo fine settimana quando – domenica 25 aprile - gli spazi storici del compendio di Biadene ospiteranno le riprese del cortometraggio “Luce”.

Con l’obiettivo di valorizzare gli artisti del territorio Veneto, riavvicinando musica, danza e teatro attraverso il viaggio del protagonista negli ambienti culturali, luoghi ricchi di immaginazione, creatività e voglia di ricominciare, “Luce” è scritto e diretto dai registi emergenti trevigiani, Alessandro Andolfato (che proprio al Teatro R. Binotto ha vissuto le sue prime esperienze artistiche) e Mattia Bello, vincitori del Premio Crocitti International.

Il cortometraggio, patrocinato dal Comune di Montebelluna, vuole promuovere gli artisti, le associazioni, i gruppi, le realtà territoriali legate al mondo dell'arte e dello spettacolo, categorie pesantemente penalizzate dalla chiusura totale di sale ed eventi da oltre un anno.

“Abbiamo voluto che parte dell’ambientazione del cortometraggio avvenisse proprio all’interno del Meve – spiegano Alessandro Andolfato e Mattia Bello - perché la bellissima sala degli affreschi si presta benissimo a rappresentare quello che vogliamo trasmettere: il viaggio di un bambino tra il sogno e la realtà. Per questo ringraziamo l’amministrazione comunale di Montebelluna, gli uffici tecnici per permetterci l’uso gratuito di Villa Pisani, del MeVe e del Teatro Binotto, e anche il signor Vittorio Polin che ci metterà a disposizione il Teatro Eden Italia”.

Un lavoro corale che vede il coinvolgimento di molte persone ed associazioni locali impegnate nel fornire supporto alla realizzazione del cortometraggio: Accademia Mozart, Dance Studio diretta da Elisabetta Volpato, Museo Civico di Montebelluna e MEVE (Memoriale della Grande Guerra), Rossana Mantese (attrice), JaJaMusic diretta da Vania Marconato, Samuele Busolin (attore), Anna Provedel (attrice), Davide Caprioli (attore), Filippo Parisotto (batterista), Alessandro Dall’Acqua (cantautore emergente), Giorgia Canton (cantautrice e pianista), Cristina Bufacchi (truccatrice), Valentina Pizzolon (pittrice astratta).

“Siamo veramente lieti di ospitare le riprese del cortometraggio promosso da Mattia Bello e Alessandro Andolfato, giovani registi talentuosi. Tra l'altro, Andolfato ha vissuto le sue prime esperienze artistiche proprio al Teatro R. Binotto - dichiara l’assessore alla Cultura, Debora Varaschin -. E’ importante che i luoghi culturali vengano messi a disposizione della collettività, seppur con le limitazioni contingenti e nel rispetto delle normative di contenimento della pandemia. Il cortometraggio rappresenta un’occasione per valorizzare il settore dell’arte e della cultura ben rappresentato a livello territoriale, con l’auspicio di far luce presto sui teatri e su tutti i luoghi di promozione della cultura”.

 


PROFILI

ALESSANDRO ANDOLFATO
Alessandro Andolfato è un regista, acting coach e sceneggiatore italiano. Sin da piccolo appassionato al mondo del palcoscenico e di tutto ciò che ne fa parte, decide di far tramutare quella passione in un lavoro a tutto tondo. Si trasferisce a Roma a 18 anni e inizia studiare con recitazione e conduzione televisiva/ radiofonica con il noto autore e paroliere televisivo Stefano Jurgens e vari esponenti del mondo dello spettacolo. Studia e si diploma a pieni voti in California (Los Angeles) presso "Los Angeles Performing Arts" e "New York Film Academy" in recitazione, tecniche dello spettacolo e sceneggiatura a pieni voti. Ha partecipato come personaggio televisivo a "Ciao Darwin 6", "Forum" e " Avanti un altro". Ha lavorato per numerosi eventi quali " Video Music Awards", "Golden Globes", "The Academy", "Grammy's", il noto programma televisivo " The Ellen Show" e per i video musicali importanti "We can't stop" della pop star americana Miley Cyrus, "Brave" della cantante pop-soul Sara Bareilles, "Waiting Game " della cantante indiepop Banks diretto da Francesco Carozzini e "Satuday Night" della emergente cantautrice britannica Natalia Kills in qualità di assistente di scena.

Dal 2019 inizia ad affermarsi come direttore artistico per progetti indipendenti, video musicali ed inizia a collaborare con il videomaker e fotografo Mattia Bello. Cura la direzione artistica del cortometraggio "UNDER" con la regia di Mattia Bello, cortometraggio che riscuote numerosi consensi per festival e finendo nel sito di RAI CINEMA. Cura la direzione artistica per il video musicale "Chunky" di Whiplash con la regia di Mattia Bello, "Give Me Love" e "Let Go" per la band Down To Ground con contratto discografico per Universal Music Italia e sempre per la regia di Mattia Bello. Collabora per il video musicale “Virginian” della interprete, pianista e cantante di origini venete Giorgia Canton. Alessandro Andolfato insieme ad Alessandra Carrillo (attrice foggiana) e Mattia Bello, iniziano a lavorare alla trasposizione cinematografica del Best Seller letterario “Il libro di Alice" di Alice Sturiale, il film si chiamerà "Sono Felice". Sempre nel 2020, insieme a Mattia Bello inizia una collaborazione artistica con Luca Bertossi (regista di Corti Horror) per un nuovo cortometraggio thriller intitolato " C A M I L L E ". Torna in scena con lo spettacolo teatrale scritto da lui "Serata d'Autore" e ne cura interamente la direzione artistica, (spettacolo tratto dall'opera incompiuta del testo stenografato delle 30 Conversazioni di Stanislavskij e dei suoi più stretti collaboratori) che prende gli interpreti Rossana Mantese, Francesca Mâria, Davide Caprioli con le canzoni di Giorgia Canton. Il 19 Dicembre 2020 riceve "Il Vince "Premio Vincenzo Crocitti VIII edizione per la categoria cinema in qualità di "Regista Emergente".

MATTIA BELLO
Mattia Bello si è formato all'Istituto d'Arte Bruno Munari, lavorando successivamente nel web design, per poi dedicarsi dal 2011 alla grafica e alla fotografia per un noto brand di abbigliamento, dove ha avuto modo di sviluppare le sue competenze seguendo grandi fotografi e registi in diversi progetti in varie parti del mondo (Detroit, Manila, Islanda, New York, Parigi, Londra, Marocco, Irlanda, Scozia, Canarie e Isole Svalbard). La sua costante ricerca di creatività ha dato vita ad una rete di collaborazioni nel ramo della musica e dell'intrattenimento, collaborando con autori italiani e americani, dal 2012 ad oggi ha realizzato oltre 70 videoclip musicali con svariati cantautori professionisti, band e cantanti emergenti. Dopo alcune esperienze cinematografiche che lo hanno portato a collaborare su alcuni importanti set da Roma fino a New Orleans, il regista Valdobbiadenese, vincitore del prestigioso Premio Internazionale Vincenzo Crocitti 2020 Regista Emergente insieme al collaboratore Alessandro Andolfato, continua la produzione di videoclip, cortometraggi e lungometraggi.
 

 



Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×