26 gennaio 2021

Conegliano

“Ho guarito il tumore, ora organizzo feste per beneficienza”

Daniele Salatin racconta come è nato Music for Life Ail

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

“Ho guarito il tumore, ora organizzo feste per beneficienza”

Daniele (con la maglia arancione) insieme agli amici

VAZZOLA - “Quando sono guarito, ho deciso di organizzare una festa. Un appuntamento aperto a tutti che poi è diventato tradizione e che, in quattro anni, ha permesso di devolvere 11.000 euro all’Ail di Treviso”. Daniele Salatin, giovane di Vazzola, racconta come ha dato vita a Music for Life Ail, evento che quest’anno è giunto alla quinta edizione. “Nel 2014 mi diagnosticarono un Linfoma di Hodgkin - spiega il ragazzo - Per fortuna riuscii e sconfiggere il male e nel 2015, per festeggiare la guarigione, decisi di organizzare una grande festa. Dopo quanto accadutomi ho capito che le cure e la ricerca hanno un costo non indifferente e tutto questo mi ha fatto pensare a questa iniziativa, ovvero un modo diverso per raccogliere fondi, per aiutare la ricerca e per le cure per chi è meno fortunato”.

 

L’idea di Daniele si rivelò vincente e fu da subito un successo. Tantissima gente vi partecipò e grazie ai proventi, ogni anno, riuscì a donare alla ricerca migliaia di euro. Anche quest’anno ci sarà la festa: l’appuntamento è al parco Rossi di Vazzola giovedì 5, venerdì 6 e sabato 7 settembre.

 

Giovedì sarà una serata dedicata al burraco, mentre venerdì sul palco ci sarà Stefano Dall’Armellina, cantautore di Mareno di Piave che canterà il territorio, ma anche il mondo di oggi, dominato dai social e dalle contraddizioni. Sabato sarà invece il momento della Big Family: sul palco i Dj Luca Anolini, Igor S, Marco Cordi, Rexanthony, Lady Brian, D.D.E, Daniele Comin, Mirko Modolo, Lory, Dakota e Killervoice.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×