06/02/2023molto nuvoloso

07/02/2023velature lievi

08/02/2023sereno

06 febbraio 2023

Montebelluna

“Cosa sta succedendo all’ospedale di Montebelluna?”

Se lo chiedono i consiglieri dem che sulla situazione venutasi a creare per la carenza di medici hanno presentato un’interrogazione

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

ospedale di Montebelluna

MONTEBELLUNA – Che la sanità pubblica, purtroppo, non navighi in buone acque è risaputo in particolare per quanto riguarda la spinosa questione della carenza di personale. Un problema per la verità tutt’altro che nuovo ma che negli ultimi tempi si è aggravato con il pensionamento di molti medici ma anche per una sorta di esodo in atto: a quanto pare, infatti, le strutture sanitarie private offrono stipendi più sostanziosi e condizioni lavorative migliori che hanno indotto molti sanitari ad abbandonare le aziende pubbliche, lo ha ribadito di recente anche lo stesso direttore generale dell'Ulss 2 Marca Trevigiana.

Una circostanza che non risparmia nemmeno il nosocomio di Montebelluna, città i cui consiglieri comunali di minoranza hanno deciso di presentare un’interrogazione per avere lumi sulla situazione: ‘’Siamo molto preoccupati per la situazione descritta dagli articoli apparsi sulla stampa che riportano che i servizi di guardia dei reparti di medicina e radiologia, la guardia anestesiologica e la gestione del reparto di ortopedia dell’ospedale San Valentino sono stati esternalizzati a cooperative private di Roma, Vercelli e Chirignago”: dichiara il capogruppo dei Democratici per Montebelluna, Davide Quaggiotto.

“Inoltre, questi medici in affitto sono pagati lautamente: 1.872€ al giorno (turno da 12 ore) per ogni specialista esterno per far funzionare la guardia della radiologia ad esempio. Questo sistema alla lunga è insostenibile – prosegue Quaggiotto -. Questa iniziativa è stata presa per ovviare alla mancanza di medici presenti nei reparti e scongiurare eventuali chiusure. Ciò significa che la situazione richiede la nostra massima attenzione. Con un’interrogazione abbiamo chiesto all’amministrazione se fosse a conoscenza della situazione e quali iniziative abbia intrapreso in sede di Conferenza dei Sindaci ’’.

Il consigliere comunale dem quindi conclude considerando che: “La carenza di medici è un fenomeno generalizzato in Veneto ma in alcuni ospedali è presente in misura maggiore. E il problema della mancanza di medici si collega a quello delle fughe: A livello regionale, la nostra ULSS è una di quelle dove si verificano più fughe di medici. Serve quindi chiedersi il perché. Inoltre, è importante aumentare i finanziamenti per le borse di specializzazione. Sebbene su questo ambito abbia un ruolo decisivo la regione, come amministratori locali abbiamo il compito di vigilare per salvaguardare la sanità pubblica e preservare il diritto alla salute dei cittadini ed intervenire. Già ora quanti nostri compaesani sono costretti a rivolgersi al privato, pagando, a causa delle lunghe liste d’attesa?’’.
 

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×