02 marzo 2021

Agenda

“Connessioni digitali. L’uomo, il lavoro, la società”.

Diciottesima Settimana sociale dal 22 al 26 febbraio

Incontri - Presentazioni

quando 22/02/2021
orario Dalle 20:30 alle 22:00
dove Vittorio Veneto
svolgimento in modalità online
organizzazione Diocesi di Vittorio Veneto

Nelle serate di lunedì 22, mercoledì 24 e venerdì 26 febbraio, alle 20.45, sono programmati gli appuntamenti della XVIII Settimana Sociale della Diocesi di Vittorio Veneto.

Questi gli argomenti che saranno approfonditi: “Connessioni digitali. L’uomo, il lavoro, la società”.

Il tema della rivoluzione digitale e le frontiere – tecniche, ma anche culturali ed etiche – che lo sviluppo dell’intelligenza artificiale porta con sé, sono al centro della riflessione, che si svilupperà grazie all’apporto dei qualificati ospiti che si susseguiranno nelle tre serate.


Lunedì 22 febbraio, con don Luca Peyron (docente di tecnologia della trasformazione digitale, Università Cattolica) si parlerà di Intelligenza artificiale: l’umano in cambiamento?

Mercoledì 24 febbraio, sarà la volta di Antonio Loborgo (Cisco Systems) e Paolo Gallina (docente di meccanica applicata alle macchine all’Università di Trieste) che, moderati da Paolo Foglizzo (redazione di Aggiornamenti Sociali), affronteranno l’impatto della digitalizzazione sul lavoro: Robot e algoritmi: come evolve il lavoro.

Venerdì 26 febbraio, Lorenzo Biagi (docente di antropologia filosofica e di etica allo IUSVE) approfondirà il tema: Persona e società: la democrazia al tempo del digitale.


Novità di questa edizione della Settimana Sociale è il suo svolgimento interamente in modalità online: accedendo tramite l’apposito link nella paginawww.sociale.diocesivittorioveneto.it.

La videoconferenza sarà inoltre trasmessa in diretta streaming su www.latendatv.it.


La modalità online è «una scelta obbligata dall’emergenza del Covid – spiega don Andrea Forest, coordinatore del Comitato organizzatore dell’evento – ma che potrebbe rappresentare una forma di comunicazione su cui attestarci anche in futuro. Del resto, anche come comunità cristiana abbiamo l’urgenza di abitare il presente e il suo evolvere, passando dal sospetto verso ogni novità, a una più lungimirante apertura. Sarà nostro compito semmai offrire chiavi di lettura capaci di interpretare e accompagnare l’uomo attraverso un cambiamento epocale, perché non si disumanizzi, ma possa anzi finalizzare le grandi possibilità che la tecnica dischiude verso un migliore servizio all’umanità».


                 Pietro Panzarino



Altri Eventi nella categoria Incontri - Presentazioni

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×