27 maggio 2020

Castelfranco

“Anziché criticare si assegnino subito i fondi per l’assistenza alimentare”

Sebastiano Sartoretto, candidato sindaco per “Castelfranco Merita” tira le orecchie al sindaco

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Sebastiano Sartoretto

CASTELFRANCO – I 178 mila euro che il Governo ha stanziato per il bisognosi di Castelfranco Veneto non sono ancora stati assegnati e il sindaco si è inoltre lamentato che si tratta di una cifra troppo modesta. Circostanze e considerazioni che hanno indotto Sebastiano Sartoretto, candidato sindaco per “Castelfranco Merita” a scrivere una lettera aperta al sindaco Stefano Marcon.

“Signor Sindaco, avevo cercato di intervenire con garbo nei social invitandola a considerare la necessità di condividere con le varie realtà che si occupano di assistenza alle persone più fragili del nostro Comune (Caritas, Discepole del Vangelo, Protezione Civile e altre varie Associazioni di volontariato) come meglio impegnare ed impiegare i circa 178.000 euro destinati dal Comune di Castelfranco Veneto dal Governo per misure urgenti di solidarietà alimentare”.

“Vedo, invece, che Lei è molto impegnato a dissertare in interviste e a criticare sulla stampa l’esiguità delle somme stanziate rispetto alla dimensione del problema. Ancora una volta Lei sembra molto impegnato a guardare il dito anziché la montagna che Le viene indicata, ed in un momento tragico della vita del nostro Paese, si accoda alle critiche scriteriate di chi si precipita a sparacchiare sul governo, anziché, invece, apprezzare quel che viene fatto che, peraltro, non mi pare poco in questo momento!”.

“Bene, allora, siccome l’invito garbato pare non sortire effetti, Le chiedo, formalmente, e credo di interpretare anche la volontà e l’esigenza degli altri Capigruppo di opposizione in Consiglio Comunale, di convocare immediatamente (con le modalità ritenute più opportune dato il momento di emergenza) un tavolo presenti i Capigruppo e le varie realtà alle quali ho accennato sopra, che si occupano di assistenza alle persone più fragili della nostra Comunità, per concertare le modalità di utilizzo delle somme che il Comune ha già a disposizione in seguito dei provvedimenti assunti con ordinanza della Protezione Civile del 29 marzo. Credo che a chi ha a cuore le priorità e i bisogni immediati di Castelfranco, interessi la tempestiva ripartizione delle somme già a disposizione a vantaggio di chi si trova in drammatiche difficoltà più che sterili, pretestuose e inutili polemiche”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×