15 luglio 2020

Montebelluna

“La Fonda diventerà in pochi mesi piena di buche come lo stradone del Bosco?”

Se lo chiede il consigliere Loreno Miotto, non per polemizzare ma fare una critica costruttiva

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

lA TRADOTTA

MONTEBELLUNA – A breve sarà inaugurata un’opera di cui si è a lungo discusso e per la quale c’è grande aspettativa, la pista ciclopedonale della Fonda, che percorrerà l’antico sedime della ferrovia militare la Tradotta, usata durante la Grande Guerra per portare i soldati sul fonte del Piave. Ben 18,5 chilometri che attraversano i comuni di Crocetta del Montello, Montebelluna, Volpago, Giavera e Nervesa. La nuova viabilità secondaria la cui realizzazione è stata curata dal Consorzio Bosco Montello (di cui fanno parte i comuni attraversati) si candida a diventare il luogo preferito di tutte le comunità della zona per passeggiate e della sana attività fisica da fare all’aperto, in sicurezza e immersi nella natura.

Alla vigilia del taglio del nastro, oramai imminente, il consigliere di minoranza Loreno Miotto si pone però delle domande: “Fra pochi giorni si inaugurerà il tratto della "fonda" (Montebelluna - Nervesa). Siamo un pò tutti curiosi del risultato finale. Ma nei prossimi anni (se non mesi) si ridurrà come alcuni tratti dello stradone del bosco con buche piene di acqua piovana? In alcuni tratti ciclisti dovranno corre in un continuo zig - zag? La questione è sempre quella (come in tante altre situazioni): chi è chiamato alla manutenzione? Quando si deve intervenire? Chi ha il compito di vigilare e segnalare alle autorità? Perché è facile (direi troppo) scaricare sul passato quando invece è importante affrontare con serietà e puntualità il presente”.

È plausibile pensare che probabilmente questi interrogativi approderanno anche al prossimo consiglio comunale di Montebelluna per avere delle risposte. Va precisato che l’intento di Loreno Miotto consigliere del gruppo Pd-Il futuro è adesso non è quello di polemizzare, non è nemmeno nel suo stile, ma piuttosto di fare una critica costruttiva che in qualche modo anticipi possibili problemi e metta già in moto i meccanismi di prevenzione ma anche adeguate risposte in caso di necessità.

Il VIDEO realizzato dal Consorzio Bosco Montello per mostrare in anteprima la pista ciclopedonale della Fonda:

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

07/07/2020

Al parco Manin l’ultimo saluto a Zizola

Giovedì 9 luglio, alle ore 10 nel cuore verde della città i tanti estimatori del professore e scrittore Franco Zizola potranno salutarlo per l’ultima volta

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×