25 ottobre 2021

Treviso

«Venite a mangiarvi un panino»: "Paninata pirata" sotto la Loggia dei Cavalieri contro i divieti del comune

Sabato 11 gennaio l'iniziativa del Coordinamento degli studenti medi di Treviso

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

loggia dei cavalieri

TREVISO - Sabato tutti sotto la Loggia dei Cavalieri per mangiare un panino. Contro i divieti del regolamento di polizia urbana, voluti dall’amministrazione comunale per salvaguardare e tutelare l’antico monumento del centro storico, arriva la “Paninata pirata”. La manifestazione in programma per sabato 11 gennaio alle ore 13 è organizzata dal Coordinamento degli Studenti Medi di Treviso.

“È sotto gli occhi di tutti, specialmente di noi ragazzi, la volontà da parte dell’amministrazione comunale di rendere la Loggia dei Cavalieri un luogo privo di socialità, un bene comune che diventa l’ennesimo spazio vuoto da rendere accessibile a pochi solo durante determinate feste o eventi, in nome di un millantato decoro”, spiegano gli studenti.

Come Coordinamento pensiamo che la funzione della Loggia dei Cavalieri sia ben diversa da quella che la giunta gli ha voluto assegnare con una serie di divieti e come sempre ci batteremo contro chi aspira a diventare custode di un cimitero, tentando di far diventare la nostra città una bomboniera vuota, con sempre meno spazi pubblici, meno luoghi di ritrovo per giovani e sempre più negozi e luoghi destinati al consumo. Troviamo davvero vergognoso e senza alcun senso civico che la polizia locale si affanni a multare ragazzi e ragazze che si siedono ad ascoltare musica, a parlare tra loro o a mangiare un panino, in nome di cosa poi? Del decoro? Della sicurezza? Lo ribadiamo: le strade, le città, gli spazi sicuri li fanno le persone che li attraversano e che li vivono”.

Ed ecco l’iniziativa: “Sabato vi invitiamo, finita la scuola, dalle 13:00 a portare un panino e a mangiarlo assieme a noi alla Loggia dei Cavalieri”.

"Abbiamo tutti diritto alla città, senza che nessuna giunta ce lo impedisca, ed è ora di farci sentire, consapevoli di quanto la loggia sia importante come bene comune e storico ma ancora più consapevoli di quanto essa possa essere fondamentale come spazio condiviso di socialità per una città che sia viva. Non possiamo tollerare multe verso chi vive la città”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

11/01/2019

Sotto la Loggia vietato giocare

L'amministrazione pronta a modificare il regolamento sul decoro urbano, M5s:"Pura propaganda che non risolve alcun problema”

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×