17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

19/08/2018quasi sereno

17 agosto 2018

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, passo in avanti per Piazza Duomo. I lavori (forse) già a luglio

L'assessore Costa ipotizza la partenza del cantiere già a metà anno, dopo l'approvazione del progetto esecutivo. Si aspettano i fondi

Roberto Silvestrin | commenti |

piazza duomo approvato progetto esecutivo

VITTORIO VENETO - Progetto approvato, ora si attendono i fondi. E’ la situazione di Piazza Duomo a Ceneda, che presto si trasformerà nella cosiddetta “piazza righea”: il progetto esecutivo è stato approvato dalla giunta Tonon il 7 dicembre scorso, per una spesa totale di 290mila euro.

 

“Sulla carta i lavori sono tutti completati, solo mancano i soldi” ha reso noto in modo simpatico l’assessore Giuseppe Costa. I fondi che servivano per la realizzazione dei lavori sono stati infatti dirottati per il completamento di piazza Meschio, cosa che ha fatto slittare la partenza del cantiere cenedese.

 

Si attendono quindi i soldi dell’assicurazione per i danni causati dalle forti grandinate di quest’estate: la cifra si aggira intorno ai 400-500mila euro, che potranno essere impiegati per la riqualificazione della piazza di fronte al Museo della Battaglia. A “complicare” la faccenda ci sono anche i festeggiamenti per il Centenario della Grande Guerra: si vuole infatti evitare che museo, piazza ed duomo, nel corso degli eventi e dei raduni d’arma, siano circondati dal cantiere.

 

Due sono allora le ipotesi prospettate da Costa: “Un pensiero da non scartare è che i lavori vengano fatti a luglio e agosto, dopo la fine della maggior parte dei raduni”. Altrimenti si andrà al 2019, aspettando il termine delle iniziative del Centenario. A breve verrà invece predisposto il bando di gara per l’affidamento dei lavori.

 

In base al progetto, realizzato dall’architetto Alfonso Cendron di Venezia, l’area assumerà la forma di un’ellisse, partendo dal semicerchio che circonda la fontana del Cardinale: sarà circondata da un “collare” esterno, pedonale, in porfido, che darà alla piazza la forma del “campo da gioco”. L’anello si concluderà con una seduta in pietra sul versante sud. “Bisogna dare però anche una sistemazione per recuperare i 50 parcheggi in area Rossi – ha ribadito Costa – Dobbiamo vedere di stipulare una convenzione con il seminario”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×