12 dicembre 2019

Vittorio Veneto

A Vittorio Veneto la giunta è quasi pronta, ma ci potrebbe essere una (grande) sorpresa

Il sindaco apre ad una nomina di Antonella Uliana come assessore alla cultura

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

A Vittorio Veneto la giunta è quasi pronta, ma ci potrebbe essere una (grande) sorpresa

VITTORIO VENETO - La giunta è quasi pronta, ma ci potrebbero essere delle grandi sorprese. Come ha spiegato il neosindaco Antonio Miatto, “la giunta è in avanzato stato di completamento”, e tra qualche giorno potrebbero essere ufficializzati i nomi della nuova squadra. Se il gruppo “è praticamente pronto” - come ha precisato oggi Miatto -, almeno un posto libero, però, c’è ancora.

 

Si tratta dell’assessorato alla cultura: il nome che circola insistentemente in queste ore è quello di Antonella Uliana. Proprio lei, l’ex assessore della giunta Tonon, la più votata nelle ultime elezioni nel centrosinistra, 209 preferenze nella lista Marco Dus sindaco. Se lei, nel primo pomeriggio, aveva bollato queste indiscrezioni come “voci di corridoio” e “illazioni”, qualche ora più tardi è arrivata quella che sembra più di un’apertura da parte del sindaco.

 

“E’ uno degli elementi che possono rientrare tra le optabili – ha detto Miatto, parlando dell’assessorato -. Sono molto combattuto, ho persone di grande valore tra cui scegliere”.

 

Ma è un’altra precisazione del neosindaco a dare spazio a Uliana: “L’avevo già detto in campagna elettorale, è ora di finirla con delle contrapposizioni che sono deleterie per la città”. Nella nuova giunta potrebbe quindi esserci spazio anche per una rappresentante legata al mondo del centrosinistra. Anche perché, ha dichiarato Miatto, la giunta sarà “equilibrata per quanto riguarda competenze, età, rinnovamento e punti di forza che vorrei mantenere”. E questo è più di un indizio.

 

Oltretutto, il sindaco si è detto “aperto a tutte le soluzioni. C’è solo da rifinire qualche aspetto relazionale”. Quello di Uliana, però, è un nome che potrebbe far discutere all’interno degli ambienti leghisti. Lo ha già fatto sapere Bruno Fasan, ex assessore e consigliere comunale: “E’ bravissima, ma è già scesa in campo con un’altra lista”.

 

Tra qualche giorno si conosceranno i nomi dei nuovi assessori, che per ora rimangono top secret. Ma ci sono nomi descritti come più papabili di altri. Antonella Caldart e Gianluca Posocco della lista Toni Miatto sindaco, i più votati nelle ultime elezioni, potrebbero far parte della squadra.

 

Anche Fasan, decano della Lega, potrebbe essere nominato assessore. Altro nomi “caldi” sono quelli di Stefano Trubian e Paolo Santantonio. Per quest’ultimo, forzista, potrebbe profilarsi il ruolo di presidente del consiglio comunale.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×