12 dicembre 2019

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, il comune accetta la proposta conciliativa per piazza Meschio: poco meno di 500mila euro

L'amministrazione dà parere favorevole all'offerta di Edilvi e Zurich, sarà firmata a fine lavori

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Vittorio Veneto, il comune accetta la proposta conciliativa per piazza Meschio: poco meno di 500mila euro

VITTORIO VENETO - Il comune accetta la proposta conciliativa da parte di Zurich ed Edilvi. Si appresta a chiudersi anche dal punto di vista burocratico la storia di Piazza Meschio: al termine dei lavori, che saranno ultimati a breve, l’accordo dovrebbe essere sottoscritto.

 

In questo modo verrà interrotta anche la causa che vede contrapposti Zurich e il comune di Vittorio Veneto.

 

Al comune – secondo le prime indiscrezioni – verranno versati poco meno di 500mila euro.

 

A inizio anno l’amministrazione aveva rifiutato 450mila euro offerti da Edilvi (la ditta che avrebbe dovuto realizzare l’eterna incompiuta) e Zurich, qualche giorno dopo la procedura di mediazione, che non aveva dato alcun esito positivo.

 

L’azienda voleva versare una somma pari a 100mila euro, mentre l’assicurazione altri 350mila: il tutto sarebbe finito “in un apposito conto da utilizzare per il pagamento degli stati di avanzamento dei lavori”.

 

Ora però pare che l’offerta di Edilvi sia stata “ritoccata” al rialzo, e il comune ha dato parere favorevole. La proposta conciliativa elimina gli accordi precedenti, da quello del 2008 a quello del 2016, che vengono tutti meno.

 

La prima fidejussione parlava di 1,5 milioni di euro, mentre con la nuova proposta il comune ne incasserà meno di 500mila.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×