15 dicembre 2019

Vittorio Veneto

Vittorio si candida a capitale italiana della cultura 2018

Mozione del consigliere Graziano Carnelos

commenti |

commenti |

Vittorio si candida a capitale italiana della cultura 2018

VITTORIO VENETO - Vittorio Veneto capitale italiana della cultura 2018: è questa l'ambito titolo a cui mira la Città della Vittoria. L'amministrazione Tonon punta ad ottenere questo riconoscimento e nel prossimo consiglio comunale il consigliere comunale Graziano Carnelos (Pd) porterà una mozione affinchè venga dato mandato alla giunta di proporre la candidatura della città nell'anno del Centenario.

 

Il bando prevede che le candidature vengano presentate entro il 2016: qual ora andasse in porto, Vittorio Veneto otterrebbe circa un milione di euro di finanziamenti. «La nostra città ha tutti i titoli per meritarsi il qualificato riconoscimento nell’anno anniversario della fine della prima guerra mondiale, perché – ha dichiarato su La Tribuna di Treviso Graziano Carnelos – vogliamo essere la capitale della cultura della pace, non della guerra; della cultura della convivenza».

 

L'iniziativa "Capitale Italiana della Cultura", promossa dal Ministero dei Beni Culturali, mira a "sostenere, incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della cultura per la coesione sociale, l'integrazione senza conflitti, la conservazione delle identità, la creatività, l'innovazione, la crescita e infine lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo."  Qui maggiori informazioni.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×