25 agosto 2019

Castelfranco

Violenza sulle donne, gommoni rosa alla “Baita al Lago”

Domenica 25 maggio arriva l’iniziativa subacquea a supporto dei centri antiviolenza e di Amnesty International

commenti |

CASTELLO DI GODEGO - Lanciata a luglio 2012 e giunta al 18° appuntamento, il Gommone Rosa approda a Castello di Godego dopo aver portato oltre 700 subacquei a contatto con il tema della violenza domestica ed aver organizzato immersioni di gruppo in 8 regioni Italiane grazie al supporto dei centri subacquei  all’iniziativa. La manifestazione avrà  inizio alle ore 9,30 con l'immersione in Lago circa 150 i partecipanti,  tutti i partecipanti indosseranno un indumento rosa, all 'evento possono partecipare tutti sub e non sub , alle ore 13 seguirà un rinfresco, e successivamente discorso e consegna attestati di partecipazione a tutti i subacquei.

 

Claudio Tovani, l’istruttore subacqueo promotore della manifestazione, in occasione della giornata di domenica 25 maggio ha affidato l’organizzazione locale al club Sommozzatori Bassano e a Blue Deep di Rosà, due realtà consolidate della subacquea veneta già da tempo sostenitrici dell’iniziativa. In concomitanza con l’immersione di gruppo il Gommone Rosa promuoverà una raccolta fondi a favore del centro antiviolenza  SPAZIO DONNA di Bassano, che da cinque anni svolge attività di aiuto e sostegno alle donne maltrattate offrendo consulenze di tipo legale e psicologico. L’evento si preannuncia come un momento di grande partecipazione e sensibilizzazione sul tema della violenza domestica.  Blue Deep e Sommozzatori Bassano confermano infatti una forte risposta da parte della comunità subacquea per l’evento in programma, e si augurano che anche in questa circostanza la partecipazione non si limiti soltanto ai sub. Come già affermato in passato, e in considerazione della trasversalità del tema, alla manifestazione infatti “sono benvenuti amici, fidanzati e mariti delle subacquee che compongono l'equipaggio, nonché chiunque simpatizzi con l'iniziativa.”MARIA PIA MAINARDI, presidentessa di SPAZIO DONNA si è detta felice dell’iniziativa a cui parteciperà con un gruppo di volontarie del centro, ed ha auspicato che queste manifestazioni di supporto alle donne maltrattate possano trovare in futuro sempre più spazio.

Cos’è il Gommone Rosa?
E’ un’iniziativa che ha lo scopo di sensibilizzare la comunità subacquea sul problema della violenza domestica. Per raggiungere questo scopo il Gommone Rosa organizza immersioni di gruppo in tutta Italia con una frequenza indicativamente mensile. La regola di base è che all’immersione devono partecipare almeno 5 donne. Al termine dell’immersione c’è un pranzo o un rinfresco durante il quale Claudio Tovani, ideatore dell’iniziativa, parla del problema della violenza domestica e dei dati raccolti dalla campagna “Mai più violenza sulle donne” di Amnesty International. Il discorso, di una decina di minuti circa, termina con la distribuzione dei certificati di partecipazione
 

Quanto costa iscriversi?
L’immersione del Gommone Rosa costa quanto una normale immersione, più 1€ che viene devoluto ad Amnesty International. Se qualcuno desidera fare una donazione extra, l’importo viene integralmente versato ad un centro antiviolenza che opera nell’area dove si svolge l’evento del Gommone Rosa In occasione dell’evento non ci sono ricarichi per noleggio bombola o attrezzatura, né maggiorazione costi per i servizi normalmente resi dal diving.
 

Possono partecipare solo donne?
No, la presenza maschile al Gommone Rosa non solo è gradita, ma addirittura determinante per mostrare che non tutti gli uomini sono uguali e che i subacquei sono solidali con le donne maltrattate. Ovviamente, tante più sono le donne, tanto meglio riesce l’evento.
 

Cosa serve per partecipare al Gommone Rosa?
La stessa attrezzatura di qualunque altra immersione. Si può partecipare sia in configurazione ricreativa che tecnica, in umida o stagna a seconda della necessità o delle preferenze. E’ però consigliato un accessorio, un capo di abbigliamento, una parte di attrezzatura ROSA da portare anche durante l’immersione. Agli ultimi eventi ci si è immersi con pinne rosa, sciarpe rosa, paraorecchie rosa, con grossi fiocchi rosa attaccati ai GAV o addirittura con magliette rosa indossate sopra alle mute.
 

Dove posso trovare altre informazioni?
Del Gommone Rosa si è parlato sulle riviste di settore, sui quotidiani locali, sulle testate web dei giornali nazionali ed anche in televisione. Le informazioni più complete si trovano  sul sito del Gommone Rosa
 

Chi parla del Gommone Rosa?
Gli eventi del Gommone Rosa trovano regolarmente spazio sul blog di PADI e sul sito web della rivista Il Subacqueo, ma in diverse circostanze sono stati ripresi anche dalla stampa locale nonché da radio e televisione. Tutti gli articoli sul Gommone Rosa e le interviste ai suoi protagonisti sono raggruppati su www.gommonerosa.com/media.html

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×