23/07/2017quasi sereno

24/07/2017temporale e schiarite

25/07/2017possibile temporale

23 luglio 2017

Nord-Est

Violenza sessuale sulla figlioletta, arrestato

commenti |

VICENZA - Un 37enne residente nel bassanese (Vicenza), accusato di aver abusato sessualmente per oltre sei anni della figlia, ora quindicenne, è stato arrestato dai carabinieri. L'incubo per la ragazzina sarebbe iniziato quando aveva appena 7 anni, e sarebbe andato avanti fino alla fine del 2015.

 

Solamente nel maggio dello scorso anno, a scuola, al termine di una lezione in classe sulla violenza di genere ed in particolare sugli abusi sessuali compiuti dai genitori nei confronti dei figli, un'insegnante ha notato la ragazzina molto turbata. Una volta messa a suo agio, la minore ha iniziato a raccontare all'insegnante a cos'era costretta dal genitore, che da tempo si era separato dalla madre dell'adolescente.

 

Secondo quanto emerso, in occasione delle visite della minorenne nella nuova casa del padre, nei fine settimana, l'uomo approfittava dell'assenza della sua nuova compagna per abusare ancora della figlia. Sono così scattati gli accertamenti degli investigatori, ed attivati i servizi di assistenza e tutela nei confronti della minore.

 

In parallelo le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura di Vicenza, hanno consentito di raccogliere prove congruenti che hanno portato all'emissione dell'ordine di custodia cautelare in carcere da parte del gip di Vicenza a carico del 37enne. Il presunto padre-orco è ora rinchiuso nella casa circondariale San Pio X di Vicenza.

 

Commenta questo articolo


Loading...
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×