22/01/2018piovaschi e schiarite

23/01/2018quasi sereno

24/01/2018quasi sereno

22 gennaio 2018

Conegliano

Violenza contro gli agenti fuori dalla stazione di Conegliano, fermato a Treviso

I fatti risalgono al 2014, l'uomo è stato fermato venerdì in centro a Treviso

commenti |

CONEGLIANO - Nell’ambito dell’attività finalizzata alla ricerca di soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi, nella mattinata di venerdì, nel centro di Treviso, il personale della Questura ha rintracciato e tratto in arresto C.N., quarantenne della Guinea, destinatario di un provvedimento di carcerazione per l’espiazione della pena di un anno di reclusione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Treviso, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, per fatti avvenuti a Conegliano nel 2014.

 

Segnatamente, nell’ottobre del 2014, lo straniero era stato arrestato dal personale del commissariato di Conegliano, in quanto, a seguito di una lite nata per futili motivi con dei viaggiatori, all’esterno della stazione ferroviaria, aveva usato violenza nei confronti degli operatori di polizia intervenuti per sedare la lite.

 

Al termine delle attività di rito lo straniero è stato rinchiuso presso la casa circondariale di Treviso.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×