16 settembre 2019

Sport

Villorba Rugby femminile difende lo scudetto

L'allenatore Tonetto è prudente: “Attenti alle pause e contro le big all'andata in trasferta”

Altri Sport

VILLORBA - La Federazione Italiana Rugby ha diramato il calendario della serie A femminile nel quale il Villorba Rugby (che dalla prossima stagione porterà sulle maglie il nome di un nuovo sponsor con cui le trattative sono avviate) sarà chiamato a difendere lo scudetto.

Nuova la formula, con un girone uno che metterà assieme le 7 migliori formazioni femminili( Valsugana, Benetton, Ferrara, Torino, Colorno, Capoitolina Roma e Villorba Rugby) e che assegnerà alla prima il passaggio diretto alle semifinali. Dice il tecnico Stefano Tonetto che con Federico Zizzola divide il compito di allenare le campionesse d'Italia: “Una formula che presenta alcuni vantaggi e qualche difficoltà.

I tempi dilatati del campionato si portan dietro la difficoltà di tenere sempre sotto pressione le ragazze, anche quando la Nazionale si prenderà la scena. Occorrerà pianificare bene i tempi morti, misurare le forze e ben dosare i recuperi.

Il calendario ci dà del resto modo di sostenere un rodaggio... lento, assegnandoci nella prima giornata una trasferta sulla carta abbastanza facile contro il Ferrara per poi ospitare in casa la Capitolina Roma. Due turni interlocutori, utili per mettere in cascina punti ed affrontare il primo match probante con la Benetton Treviso alla terza già ben rodati, con il vantaggio di giocare il derby (che è sempre un incontro dalle mille incognite) “in casa”, anche se a pochi chilometri da Treviso. Sulla carta credo che gli incontri verità saranno come sempre quelli contro il Colorno, all'andata alla quarta e quello contro il Valsugana Padova due settimane dopo, con una sosta preziosa per noi nel mezzo.

Va sottolineato che nel girone di andata saranno entrambi in trasferta.

Un piccolo handicap che potrebbe peraltro rivelarsi positivo se nel ritorno ci si trovasse magari testa a testa in classifica. Noi dobbiamo comunque puntare a fare bene senza troppo guardare al calendario. Sarebbe importantissimo che le ragazze arrivassero prime del girone perché ciò ci eviterebbe di disputare il barrage di fine aprile inizio maggio, godendo di un lungo periodo di sosta (un mese) prima delle semifinali, recuperando così energie ed eventuali giocatrici acciaccate”.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×