25 agosto 2019

Conegliano

"Vietare il meteo e non dare cittadinanza ai bambini"

Per Zaia "Qui splende sempre il sole". E quello che conta, per essere italiani, è "il sangue"

commenti | (11) |

CONEGLIANO - Il presidente del Veneto, Luca Zaia, oggi a Conegliano per la firma del protocollo per il Ponte di Vidor, ha rilanciato l'invito ai meteorologi a "oscurare le previsioni sul Veneto". "Vista l'impossibilità di avere previsioni certe - ha dichiarato Zaia - e vista la non disponibilità degli esperti di dichiarare la percentuale di errore nelle loro previsioni, per il Veneto secondo me dovremmo arrivare ad un accordo in base al quale nei bollettini meteorologici la regione stessa sia oscurata". "Qui per noi c'è sempre il sole - ha concluso- a togliercelo sono i meteorologi".

 

Oltre che contro i meteorologi, il presidente si è scagliato contro la proposta di legge che prevede la cittadinanza italiana per i bambini nati in Italia da genitori stranieri. A detta di Zaia, il fatto di nascere e crescere in Italia, e non conoscere spesso altro paese che questo, non è sufficiente per avere il diritto alla cittadinanza. Quello che conta, secondo il presidente, è il sangue.

Zaia ha detto di essere contrario in prima battuta alla proposta di introdurro lo ius soli quale requisito, perchè "in un paese come l'Italia, che è un colabrodo per la vicinanza a paesi extraeuropei, diventerebbe un problema di gestione".

"Come accade in quasi la totalità dell'Europa - ha aggiunto - io sostengo lo ius sanguinis. Non ho alcuna contrarierà al fatto che un cittadino immigrato abbia la nazionalità italiana, ma che ce l'abbia sulla base di presupposti oggettivi ad esempio l'esame della lingua italiana e la conoscenza del nostro territorio perchè noi gli stiamo consegnando la patente di italiano". "Denuncio il fatto - ha concluso Zaia - che da alcuni mesi, per quanto a mia conoscenza, non si svolge più nemmeno l'esame di lingua italiana, è sufficiente inviare un plico di documentazione, e noi non sappiamo se stiamo dando la cittadinanza a persone che siano almeno in grado di esprimersi in italiano".

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO DI OGGITREVISO

 

 

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


con l'ignoranza e la paura del diverso si dominano i popoli, e noi veneti in questo siamo i primi della classe.
Se Zaia dice certe cose lo fa a ragion veduta, sapendo che una vasta area della popolazione ragiona così, e vuol essere rassicurata dai suoi rappresentanti.
E' o non è un figlio del popolo ?
Si, oscuriamo le previsioni in Veneto, a favore di ristoratori e pubblici esercizi, ma non illudiamoci: la gente non andrà al mare solo perchè le previsioni mettono sole anche se piove !
Certo che motivi al mondo per definirci polentoni.... gliele serviamo sul vassoio d'oro !!

segnala commento inopportuno

....e questo è il nostro rappresentante.
Inutile lamentarci dei politici che noi abbiamo votato! Rispettano pienamente la società che li ha votati.
Siamo un po' tutti noi come Zaia.... guardiamo solo al nostro piccolo orticello, e basta.
Per far andar bene l'economia e il turismo, non basta incolpare i meteorologi. Bisogna forse creare un ambiente ospitale, che invogli il turismo a passare anche da noi. Zaia e Manzato hanno delle responsabilità circa l'avvelenamento del veneto con migliaia di tonnellate di fitofarmaci. Non hanno mai spinto verso un'agricoltura biologica e consapevole, dando contributi a pioggia anche alle aziende agricole non meritevoli perché non tutelavano l'ambiente. Cosa viene a fare un turista da noi? a visitare Venezia e le città d'arte, ma non certo a visitare gli agriturismi impestati da pesticidi.

segnala commento inopportuno

L'intolleranza non riguarda mai una sola categoria sociale, ma a poco a poco si diffonde, fino a portare discriminazione e persecuzione presso tutte le minoranze etniche, razziali e sessuali, gli oppositori ai regimi e i liberi pensatori.
Quanto ha detto Zaia è assurdo.
Se la gente se non va in ferie non è certo per questioni meteorologiche ma economiche dovute al mal governo anche della Lega.
Per la questione Cittadinanza io sono favorevole e lascerei a loro la scelta.

segnala commento inopportuno

la prossima mossa sarà l'emanazione di un decreto che vieta in tutto il territorio del Veneto l'uso degli ombrelli: in una regione dove per volere del Presidente splende sempre il sole, usare l'ombrello ammettendo che possa piovere equivale a disfattismo !!!!
Tempo, attento... che se la Lega ordina... hai finito di fare il buono ed il cattivo (tempo) a tuo piacimento !

segnala commento inopportuno

Mi spiace dover ricordare che quello che si sente a destra è il solito ragionamento da "governatore del PDL":

se c'è un problema eliminiamone la misurazione,
se c'è un reato è colpa dei giudici comunisti,
se piove ora è colpa di chi fa le previsioni del meteo!
se non c'è il sole vietiamo l'ombrello chiosa aspartame!! 8-)

Governatore, MA VA LA!!!

Piove, politici .... bagnati!

Mik

segnala commento inopportuno

Mio CARO presidente..quanti veneti non conoscono l'ITALIANO!!!!! Unica Regione dove le persone anche negli uffici pubblici non sanno parlare una e dico una parola in italiano...forse prima dovremmo fare un mea culpa e poi guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro..non trova?

segnala commento inopportuno

"Chiedere che il Veneto venga escluso dalle previsioni meteo perché non sempre sicure implicherebbe anche l'oscuramento del presidente dalle pagine dei quotidiani, perché molto meno attendibile".

segnala commento inopportuno

"Chiedere che il Veneto venga escluso dalle previsioni meteo perché non sempre sicure implicherebbe anche l'oscuramento del presidente dalle pagine dei quotidiani, perché molto meno attendibile".

segnala commento inopportuno

ha ragione il nostro governatore a questa gente non interessa l'italia come nazione con privilegi e doveri ma è una gallina dalle uovad'oro da sfruttare nei privilegi. Alla faccia della dempocrazia l'esperienza di italiana generosa che mi ha fatto diventare razzista.

segnala commento inopportuno

Grazie Enrica Puppato hai messo il dito nella piaga. Tanti Italiani sono rimbambiti dai partiti che vanno a votare

segnala commento inopportuno

le previsioni dei cosidetti meteorologhi non sono per niente affidabili in quanto il tempo (ATMOSFERICO) è manipolato per mezzo della GEOINGEGNERIA che non sono loro a comandare.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×