24/03/2017velature sparse

25/03/2017sereno con veli

26/03/2017temporale e schiarite

24 marzo 2017

Veneto indipendente, raccolta firma in 270 Comuni

1 e 2 marzo: Lega Nord allestisce gazebo nelle piazze

VENEZIA - Sono finora 270 i Comuni nei quali la Lega Nord allestirà nel week-end dell'1 e 2 marzo i gazebo per la raccolta delle firme a sostegno di un referendum per l'indipendenza del Veneto. Lo ha annunciato, fissando l'obiettivo in 300-400 piazze, il segretario del Carroccio, Matteo Salvini (in foto), che a Venezia ha presentato l'iniziativa assieme al presidente della Regione, Luca Zaia, e ai consiglieri regionali leghisti.

 

"Ci aspettiamo una marea di gente che magari mai voterà Lega - ha detto Salvini -, ma che vuole essere padrona a casa sua. Intendiamo dare il segnale dell'inizio della fine dello Stato centralista. Tutta l'Europa va in questa direzione, come confermano gli esempi di Catalogna e Scozia, e l'obiettivo della Lega è quello di diventare punto di riferimento degli indipendentisti in tutta Italia, ma anche a livello europeo. E chiediamo il sostegno dei Veneti".

 

Salvini ha spiegato che sono in stampa centinaia di depliant e di adesivi per la manifestazione. "Sul referendum per l'indipendenza - ha detto Luca Zaia - noi abbiamo investito tutte le nostre forze, per dare l'opportunità ai veneti di esprimersi in un momento in cui l'Europa geo-politicamente è in fermento, in un percorso comune tra cittadini e istituzioni. Questo è un referendum di 'legittima difesa', visto che la Costituzione federalista del 1948 è gestita in maniera centralista: un'opportunità non facile, né automatica, perché, se dipendesse solo da me, il Veneto sarebbe già indipendente".

 



Loading...

Commenta questo articolo



vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Zaia annuncia la manovra sull'Irpef per la Pedemontana Veneta. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.909

Anno XXXVI n° 5 / 16 marzo 2017

MENINGITE. DOBBIAMO AVERE PAURA?

Perché la meningite non è un incubo. Tanti buoni motivi per non creare un falso allarme. Benazzi: “Il numero dei malati è nella norma”. Il metodo - prevenzione (cioè il vaccino) funziona sempre

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×