21/07/2018possibile temporale

22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

21 luglio 2018

Ciclismo

Valdobbiadene, Dainese regala il bis

Zalf, Faresin ha conquistato la classifica finale dei GPM e Dainese ha firmato il bis sul traguardo di Valdobbiadene grazie ad uno straordinario sprint

Altri Sport

Dainese

VALDOBBIADENE - L'ultima giornata del Giro d'Italia Under 23 ha regalato forti emozioni alla Zalf Euromobil Désirée Fior che, prima dell'epilogo che si correrà nella cronometro di Cà del Poggio questo pomeriggio, ha festeggiato un doppio successo: Edoardo Francesco Faresin ha conquistato la classifica finale dei GPM e Alberto Dainese ha firmato il bis sul traguardo di Valdobbiadene (Tv) grazie ad uno straordinario sprint.

Una tappa insidiosa e molto vivace quella che è scattata di buon mattino da Conegliano e che ha affrontato i GPM di San Daniele e di Combai: proprio su quest'ultimo, Edoardo Francesco Faresin ha conquistato i punti necessari per volare in testa alla speciale graduatoria che assegna la maglia verde riservata ai grimpeur.

Negli ultimi chilometri il gruppo si è ricompattato e, nonostante una maxi caduta avvenuta a 5 chilometri dal traguardo, si è giocato il tutto per tutto allo sprint. Una volata lunghissima quella lanciata da Alberto Dainese ai 350 metri, ingranando il massimo rapporto. Il ragazzo padovano è stato bravo a non farsi rimontare dagli avversari e a tagliare così la linea del traguardo nettamente davanti a tutti.

"Purtroppo i miei compagni erano rimasti coinvolti nella caduta e per questo ho sfruttato il lavoro delle altre squadre. Sentivo di stare bene, ai 350 metri sono partito e ho dato tutto sin sulla linea. Lì ho capito che ce l'avevo fatta: questa è una vittoria bellissima che arriva al termine di un Giro d'Italia durissimo che però mi ha aiutato a crescere tantissimo" ha spiegato Dainese dopo il traguardo.

Felicissimo per aver centrato il successo nella classifica dei GPM anche Edoardo Faresin che, in questo modo, ha superato papà Gianni che tra i professionisti, al Giro d'Italia, aveva vestito la maglia verde senza però riuscire a conquistare la classifica finale. "Questa maglia era un obiettivo che mi ero prefissato e che sembrava quasi impossibile da raggiungere visto il parterre di scalatori che era presente in gara. Giorno dopo giorno, salita dopo salita, ho cercato di fare del mio meglio e oggi dopo la crono, se tutto andrà bene, potrò festeggiare una bella vittoria" ha confidato Edoardo Faresin.

Il sipario sta per calare sul Giro d'italia Under 23 che ha regalato alla Zalf Euromobil Désirée Fior due successi di tappa, la maglia verde e diversi piazzamenti di prestigio: per gli uomini diretti da Gianni Faresin e Luciano Rui è stata un'avventura densa di emozioni che ha certificato ancora una volta il valore e la compattezza del gruppo bianco-rosso-verde.

Questa sera e domani sera la formazione di patron Gaspare Lucchetta e di Egidio Fior tornerà in gara a Brugnera (Pn) per le due notturne allestite in ricordo di Denis Zanette e Gianni Biz.

 

fonte: www.zalfeuromobildesireefior.com

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×