19 luglio 2019

Cronaca

Una serata in compagnia, 20enne muore folgorato davanti al fratello e agli amici

commenti |

In cinque, tutti ragazzi, si erano ritrovati nella stazione ferroviaria di Nettuno per bere una birra. Uno di loro, un 20enne romeno, è salito sul tetto di un treno ma, toccato dal pantografo, è stato folgorato dall'alta tensione schiantandosi a terra.

 

E' successo intorno a mezzanotte e mezza della notte scorsa al binario 1 della stazione. Inutili i tentativi di soccorso da parte degli amici e del fratello che si trovavano con lui prima e dei sanitari del 118 poi: morto sul colpo, è stato portato via quattro ore più tardi e la salma messa a disposizione dell'autorità giudiziaria. I carabinieri, impegnati nelle indagini, hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza così da ricostruire la dinamica dell'incidente.

 

Florian Cercel - questo il nome del ragazzo, che gli amici chiamavano solo Flo -, è morto folgorato sotto agli occhi del fratello 16enne che la notte scorsa era con lui e gli altri amici nella stazione di Nettuno. Il 20enne romeno, già noto per resistenza e di fatto nullafacente, aveva raggiunto indisturbato il binario 1 della stazione insieme al gruppetto. I carabinieri della Compagnia di Anzio, titolari delle indagini, hanno già ascoltato gli amici e il fratello della vittima, confermando la dinamica. Sul corpo del 20enne saranno ora effettuati gli esami per capire se fosse sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×