22 agosto 2019

Cronaca

Un italiano sull'aereo caduto in Indonesia. Chi era Andrea

commenti |

La bici quasi in ogni scatto. Lo sguardo sorpreso sul mondo. "Viaggia per seguire sempre i tuoi sogni" scriveva su Facebook Andrea Manfredi, l'italiano che si trovava sul Boeing 737 MAX 8 precipitato in mare questa mattina in Indonesia con a bordo 189 persone. Il pallino per le due ruote, del resto, lo aveva guidato in giro per il mondo: Repubblica Ceca, Hong Kong, Giacarta. Angoli della terra girati sempre con la sua bike.

 

"Posso cambiare vita, ma non posso cambiare la mia passione" aveva scritto Andrea nell'ultimo post pubblicato ieri mattina da Giacarta, dove si trovava per una vacanza. Originario di Massa, 26 anni compiuti a febbraio, Andrea era partito dall'aeroporto Galileo Galilei di Pisa il 17 ottobre con un volo per Hong Kong. Un passato da ciclista professionista, nel 2013 ha gareggiato nella squadra Ceramica Flaminia, per poi entrare nel team della Bardiani CSF, dove ha militato tra il 2014 e il 2015. Tantissimi i messaggi di cordoglio apparsi sui suoi profili Facebook. "Riposa in pace, campione", "Buon viaggio" si legge tra i commenti che scrivono amici e conoscenti di Andrea.

 

Il giovane viveva a Marina di Massa con i genitori e negli ultimi due anni si era occupato di commercializzazione di biciclette e articoli sportivi con la sua società Sportek con sede a Marina di Massa.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×