21/02/2017coperto

22/02/2017nuvoloso

23/02/2017pioviggine

21 febbraio 2017

Uccidono una lepre, cacciatori denunciati

ROVIGO - Due cacciatori sono stati segnalati dalla Polizia Provinciale all'autorità giudiziaria con sequestro delle armi per aver ucciso nel pomeriggio del giorno di Natale una lepre, specie per la quale l'attività venatoria è chiusa dal primo dicembre.

 

Il tutto è partito da una segnalazione giunta dalla centrale operativa del Corpo Forestale dello Stato al numero verde della Provincia che riferiva di una chiamata sull'esplosione di alcuni spari a Sant'Apollinare, alle porte di Rovigo.

 

Gli agenti di Polizia Provinciale hanno fermato un'auto con due cacciatori al rientro dall'attività venatoria, con cani da caccia e fucili. Sottoposti a verifica, la documentazione è risultata in regola. Gli agenti tuttavia rinvenivano nell'auto un esemplare di lepre morta.

 



Commenta questo articolo


Dello stesso argomento


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Otto casi di meningite nella provincia di Treviso. Sei preoccupato?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.907

Anno XXXVI n° 3 / 16 febbraio 2017

CARLO E COSETTA: UNA VITA CHE E' (QUASI) POESIA

Zarlatàn (de Zèneda) e (quasi) poeta. Carlo se la ride sotto i versi. Nonostante la...censura. Ha iniziato a scrivere versi per “salvarsi”. Ma anche perché, sin da bambino, provava una simpatia particolare per la poesia, che riusciva a imparare a memoria senza fatica. Col tempo, Carlo Piasentin ha fatto di un impulso giocoso una passione fondamentale. Eppure, in casa, ha sempre avuto un giudice severissimo: la moglie Cosetta. Che - ma questa è pura chiacchiera da salotto - lo ha sposato...per allegria

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×