25/04/2018variabile

26/04/2018piovaschi e schiarite

27/04/2018quasi sereno

25 aprile 2018

Benessere

Tumori: torna Race for the cure, spot d'autore firmato Francesca Archibugi.

AdnKronos | commenti |

Roma, 13 apr. (AdnKronos Salute) - Lo sguardo e il tocco di una regista sensibile come Francesca Archibugi per raccontare le difficoltà delle donne nel lottare contro il tumore al seno. Archibugi ha realizzato lo spot ufficiale per il lancio della 19esima 'Race for the cure 2018', dal 17 al 20 maggio a Roma. L'evento è la più grande manifestazione per la lotta al cancro al seno in Italia e nel mondo. Tra gli interpreti dello spot: Carolina Crescentini, Pamela Villoresi, Annalisa Arena, Stefano Scandaletti, Ariella Vaselli, Magdalen Baroi. Il video è stato presentato oggi a Roma alla Casa del Cinema.

"Dona, agisci, partecipa, fai la differenza nella lotta ai tumori al seno". È questo il messaggio dello spot che vede una ragazza (Carolina Crescentini) nei panni di una volontaria che bussa alle porte di un condominio per convincere le persone a partecipare alla 'Race for the cure'. Qualcuno non apre, altri hanno dubbi. Dietro l'ultima porta che si apre c’è una signora (Pamela Villoresi) che sembra non essere sensibile al messaggio, ma prima di chiudere la porta alla volontaria fa vedere sullo schermo di un computer la sua donazione nel ricordo della sorella morta per tumore. L'obiettivo della manifestazione è portare il messaggio della prevenzione oncologica a tutte le donne grazie alla Carovana della salute promossa da Susan G.Komen Italia e raccogliere fondi per la ricerca. Dal 2000 sono stati raccolti 15 milioni e avviati 800 progetti.

In Italia si registrano annualmente oltre 50mila nuovi casi di tumore al seno, una nuova diagnosi ogni 15 minuti. "In primo piano ci sono le donne che hanno superato e stanno superando un tumore al seno, le donne 'in rosa'. È un messaggio fortissimo perché c'è ancora molto da fare. Lo spot è importantissimo e ringrazio Riccardo Tozzi di Cattleya per aver prodotto lo spot, Francesca Archibugi per la sua dedizione e anche tutti gli attori". Ha affermato Riccardo Masetti, direttore del Centro integrato di senologia del Policlinico Gemelli di Roma e presidente dell'Associazione Susan G. Komen Italia.

"Noi abbiamo cominciato 18 anni fa - ha aggiunto il medico - e in questi anni si sono ammalate circa 900 mila donne, ma tantissime di loro hanno imparato a lottare, sono guarite e possono condividere la battaglia insieme a noi. Io voglio ricordarle in questa giornata. Oggi - ha concluso - più del 70% delle pazienti guarisce e arriviamo anche al 90% se la diagnosi è precoce". Lo spot andrà in onda sulle televisioni nazionali e nel circuito delle sale cinematografiche.

Lo spot ufficiale dell'edizione 2018 della 'Race for the cure', diretto da Francesca Archibugi e e realizzato da Cattleya, "sarà proiettato ai Nastri d'Argento per il cortometraggio il 18 aprile a Roma e chiederemo a Studio Universal di contribuire alla sua diffusione", ha affermato Laura Delli Colli, durante la presentazione dello spot oggi a Roma.

L’evento organizzato dall’Associazione Susan Komen Italia, è in programma a Roma (dal 17 al 20 maggio), a Bari (25-27 maggio), a Bologna (21-23 settembre) e a Brescia (5-7 ottobre). Dal 2000 con oltre 15 milioni di euro raccolti, la Komen Italia ha avviato oltre 800 progetti tra cui 'La Carovana della Prevenzione', che con le sue cliniche mobili - da ottobre 2017 - ha erogato oltre 5.600 visite gratuite in 11 regioni.

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.934

Anno XXXVII n° 8 / 26 aprile 2018

MARGHERITA, LA BAMBINA NINJA

Margherita, la bambina ninja. È nata senza un braccio, e ora è campionessa di taekwondo

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×