20/03/2019sereno

21/03/2019sereno

22/03/2019sereno con veli

20 marzo 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Trionfo al G20 per studenti del Casagrande

La dimensione europea al Ministero della Pubblica Istruzione

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

PIEVE DI SOLIGO - Gli studenti dell’Isiss M.Casagrande hanno brillato, conquistando il podio, al Diplomacy challege, ovvero simulazione dei lavori del G20.

Quattro studenti, due ragazze e due ragazzi, della Terza A del Liceo scientifico pievigino, coordinati dalla referente del progetto, prof.ssa Enza Carbone, con la collaborazione della docente di Lingua Inglese prof.ssa Mariapia Mariotto, hanno rappresentato il Veneto alla manifestazione, organizzata dal Miur a Roma, in occasione del festival della diplomazia.

 

Nella capitale, dal 21 al 23 ottobre, si è svolto il “Diplomacy challege”, il G20 delle Scuole, la prima edizione nazionale di simulazione studentesca dei lavori negoziali del Forum internazionale.

Il compito degli studenti, per tre giorni, è stato quello della negoziazione, rigorosamente in lingua inglese, su temi del G20 : The Digital Economy, The Global Health Policies, e The Fourth Industrial Revolution and Industry 4.0, solo per citarne alcuni.

 

Organizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è un progetto basato sulla simulazione di tipo diplomatico-governativo durante la quale 80 studentesse e studenti, provenienti da tutte le Regioni italiane, hanno discusso, hanno attivano abilità diplomatiche di negoziazione e lavorato insieme con l’obiettivo di affrontare le sfide poste.

A Vera Zanchetta, Anna Tomasella, Andrea Possamai e Tobia De Pizzol (in foto) è stata assegnata la rappresentanza dell’Unione Europea.

Durante le simulazioni, gli studenti hanno approfondito e si sono confrontati sui temi oggetto dei dibattiti, indossando i panni dei leader del forum internazionale ed hanno svolto attività “diplomatiche”, tenendo discorsi, negoziando con i delegati di altri Paesi e collaborando nella risoluzione di problemi di stretta attualità.

 

Una Giuria, composta da ambasciatori in pensione, insieme ai voti assegnati dalle “delegazioni” dei rappresentanti degli altri Stati, ha determinato i vincitori e a loro è stato assegnato in premio un viaggio a Strasburgo con visita alle Istituzioni europee.

 

“È stata un’esperienza molto coinvolgente - hanno affermato i ragazzi al loro rientro a Pieve di Soligo- soprattutto perché le attività che ci sono state proposte, sono molto diverse da quelle che svolgiamo tutti i giorni a scuola. Abbiamo lavorato costantemente, per settimane, nella fase di preparazione e nelle giornate romane abbiamo cercato di fare del nostro meglio, dibattendo e collaborando con i nostri “colleghi”, nell’affrontare i temi che ci sono stati proposti. Quest’esperienza di giochi di ruolo ci ha permesso sia di conoscere e approfondire problematiche fondamentali a livello globale che di comprendere i meccanismi della diplomazia internazionale”.

 

“Penso che questa del G20 sia stata un’esperienza altamente formativa e significativa per i nostri studenti, un confronto ed un lavoro di gruppo, per imparare a risolvere problemi concreti con le dinamiche del cooperative learning promosse tra le attività del Casagrande, sia attraverso il progetto di internazionalizzazione dell’Istituto, con azioni quali “MUN” , “ PEG” , soggiorni studio all’estero, gemellaggi, sia nella prassi della didattica quotidiana, attraverso le metodologie proprie del Public Speaking e del Debate”, ha commentato il dirigente scolastico, prof. Paolo Rigo.

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×