21 agosto 2019

Treviso

A Treviso arriva Zara, mille metri quadri su tre piani

La catena spagnola aprirà al posto di M1ka market place in via Cesare Battisti

Isabella Loschi | commenti |

Lo stabile acquisito da Zara

TREVISO - Rivoluzione per il quadrante città giardino a Treviso. Dopo la partenza di diversi cantiere, residenziali e commerciali, a due passi dal Duomo, l’arrivo del nuovo albergo nella ex sede Inail, all’incrocio tra viale Cesare Battisti e viale D’Annunzio, il rinnovato Dazio alla fine del viale, ora arrivano anche le grandi catene dei marchi low-cost.

Sarà infatti Zara a prendere il posto di M1ka market place nella suggestiva palazzina con giardino esterno all’angolo di viale Battisti, riaperta nella primavera del 2018, dopo anni di abbandono, grazie all’idea di Cristiano Pasqual di creare uno nuovo spazio, dove il cliente potesse trovare proposte commerciali esclusive, ma anche una zona bar dove rilassarsi e servizi innovativi, come laboratori di ceramica. Un progetto premiato anche dalla precedente amministrazione come start up innovativa. Zara ha acquisito villa Gasparini, ex stabile di proprietà della Provincia di mille metri su tre piani e il giardino dove l’azienda spagnola porterà la sua linea di accessori per la casa.

L’arrivo del famoso brand low cost è stato accolto positivamente anche dal sindaco Mario Conte: “La città cresce e torna ad essere attrattiva anche per il commercio. Sono tanti gli investimenti in centro, segno evidente che Treviso è tornata ad essere punto di riferimento anche per avviare nuove attività”.

Una settimana dopo, però, è arrivata la smentita da parte dello studio legale che segue la proprietà di Villa Gasparini: "E' del tutto destituita di fondamento la notizia secondo cui l'immobile sarebbe stato venduto a una società del gruppo Zara".

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×