11/12/2018sereno

12/12/2018sereno

13/12/2018variabile

11 dicembre 2018

Treviso

Trevigiana uccisa da un morbo raro della "mucca pazza"

La donna, 60enne, sembrava essere affetta da demenza senile, poi la terribile diagnosi per la quale non esiste ancora una cura

commenti |

TREVISO - Uccisa in pochi mesi da una malattia rara. Una 60enne trevigiana, colpita da un morbo della famiglia della “mucca pazza”, è morta nei giorni scorsi all’ospedale Cà Foncello di Treviso, dove era ricoverata dal luglio scorso nel reparto di Neurologia.

Inizialmente la donna - come riporta il quotidiano il Gazzettino di Treviso - si era rivolta all’ospedale a casa di vuoti di memoria inspiegabili che inizialmente avevano fatto pensare ad una forma di demenza senile. Da qui sono partiti gli accertamenti che hanno portato alla terribile quanto inaspettata diagnosi: morbo di Creutzfeldt-Jakob, una malattia neurodegenerativa molto grave, che ha tra le varianti anche la cosiddetta “mucca pazza” e per la quale non esiste ancora una cura. I medici e il personale dell’ospedale ha fatto tutto il possibile per rispondere alle necessità della paziente, ma purtroppo, il suo percorso era segnato.

Ad oggi non si conosce che cosa possa far insorgere la malattia e nemmeno il tempo di incubazione ma - assicura il primario della Neurologia di Treviso - la carne non c’entra con questa patologia e non ci sono rischi di contagio.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×