22/03/2019sereno

23/03/2019sereno

24/03/2019sereno

22 marzo 2019

Montebelluna

TEAM FOR CHILDREN

Attori imprenditori e sportivi in campo per una giusta causa

| commenti |

| commenti |

MONTEBELLUNA. Cosa può spingere un gruppo di attori come Raffaello Balzo, Stefano Davanzati, Sara Zanier(cast di Centovetrine), alcuni volti della tv (Rosario Rannisi e Valentina Riccardi), oltre a protagonisti dello sport e dell’imprenditoria, a sfidare (per giunta fuori casa!) il Montebelluna calcio allo stadio comunale San Virgilio se non una buona causa?Quale miglior motivo del dare sostegno al reparto di oncoematologia dell’ospedale di Padova e del restituire un sorriso a tanti bambini gravemente ammalati?


Artefice di tutto questo (nel giorno di sabato 4 luglio), l’associazione Team for Children, creata da Chiara Azzena Girello, Jgor Barbazza e Tomas Dalla Torre al fine di raccogliere fondi per sostenere e promuovere il benessere fisico, morale, spirituale dell’infanzia disagiata.

Conduttore ed animatore di un pomeriggio un po’piovoso, ma divertente, il trevigiano Jgor Barbazza (nella foto sotto). L’attore e presentatore tv, per l’ occasione, si è cimentato anche come calciatore, scendendo in campo a fianco della sua squadra che, tuttavia, non è riuscita a spuntarla sugli agguerriti(oltreché calciatori professionisti) padroni di casa. Goleador di “Team for Children” non è stato un vip, ma un campione di generosità: Nicola Cirigliano, arruolato tra le file della squadra per aver fatto un’ingente donazione. Risultati e maltempo a parte, la finalità dell’evento: passare un pomeriggio in allegria e fare qualcosa per chi soffre è stata pienamente raggiunta, considerate le circa 800 prevendite che hanno permesso di raccogliere una somma importante.


“Il nostro prossimo obiettivo - racconta con entusiasmo Chiara Azzena Girello - è regalare all’ospedale un criocongelatore, strumento per smistare le cellule staminali” E continua:” Mi sono sensibilizzata nei confronti di chi soffre dopo essere stata a mia volta malata, aver combattuto al fianco di una figlia e averne persa un’altra (adottiva), lo scorso agosto”
Per Stefano Davanzati (il cattivo di Cento Vetrine), invece, solidarietà significa carità. “Ho accettato di partecipare per dare il mio umile contributo” E riguardo al suo personaggio:”Corrado ed io siamo agli antipodi, anche se devo dire che la cattiveria…attira di più!”

Veterano del calcio-solidarietà è il bel Raffaello Balzo: “Da dieci anni partecipo a questo tipo di eventi con un duplice scopo: divertirmi e fare qualcosa di buono. E’ giusto che personaggi noti spendano il proprio nome e tempo per cause benefiche”. Poi parla di sé…“Sono in una fase di cambiamento caratteriale, mi entusiasmo meno di una volta e mi annoio più facilmente; a differenza del mio personaggio in Cento Vetrine, Niccolò, ho smesso di cercare sempre il buono delle persone, spesso si rimane delusi…” Ricorda poi con un sorriso i tempi del concorso “Il più bello d’Italia” e, a differenza di tanti colleghi “arrivati” che rinnegano i concorsi di bellezza, Raffaello chiosa: “Devo ringraziare quel titolo, diversamente sarei ancora al mio paese a fare il programmatore di pc” E prosegue: “Sono molto grato anche a Raffaella Carrà che mi ha fatto capire ciò che davvero volevo fare da grande, consigliandomi di “imparare a fare l’artista”


A concludere, il padrone di casa Jgor Barbazza: “Tengo e credo molto nel progetto di Team for Children; è importante aiutare chi non ha mezzi a condurre una vita normale, per questo interveniamo a livello nazionale organizzando eventi come questo o quello di Padova, a marzo, a cui hanno presenziato 1200 persone. Tra i nostri scopi anche il sostegno ad una famiglia filippina con figli che ha perso il lavoro e si trova in grosse difficoltà”


Barbara Carrer

 

Foto: mbtarget.com, Marco Balsarini

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×