13 dicembre 2019

Vittorio Veneto

Strage di furti in tutto il vittoriese, commerciante chiude prima per paura di essere rapinato

Colpite diverse abitazioni: dopo aver forzato una porta o una finestra, i ladri hanno messo a soqquadro le stanze

Claudia Borsoi | commenti |

Claudia Borsoi | commenti |

Strage di furti in tutto il vittoriese, commerciante chiude prima per paura di essere rapinato

CAPPELLA MAGGIORE – Vittorio Veneto, Fregona, Sarmede e ora Cappella Maggiore e Cordignano. Si moltiplicano i furti messi a segno dagli ladri. Gli ultimi, nel fine settimana, si sono registrati in via Roma e in via Crovera a Cappella Maggiore, mentre a Cordignano i malviventi al calare del sole sono entrati in azione in via Rovereto a Silvella.

 

Colpite diverse abitazioni: dopo aver forzato una porta o una finestra, i ladri hanno messo a soqquadro le stanze, scappando con quanto di valore trovato. A Cordignano sabato sera è stata rubata anche un’auto, una Volvo V40.

 

«La situazione ladri e furti è diventata ormai insostenibile: siamo arrivati al punto che un commerciante sabato sera ha dovuto chiudere anticipatamente il locale per la paura di essere rapinato – raccontano i giovani di Nuova Voce di Anzano e Cappella Maggiore -. È da dieci giorni che le nostre strade, case e giardini sono setacciati continuamente, e si va dagli ingressi nelle abitazioni con rovistamento totale, a semplici furti di scarpe ed oggetti domestici trovati all’esterno delle abitazioni. È bene darsi una mossa e attivare almeno le telecamere, ora che il regolamento di videosorveglianza è stato aggiornato, nei punti nevralgici del comune per individuare spostamenti sospetti, targhe, sagome o volti. Secondo noi è bene anche cominciare a predisporne altre nei punti di passaggio obbligatorio come Cal de Boz incrocio, Campagnole, via Livel, Via Brescacin... Urgono interventi urgenti e di prevenzione».

 

Sul tema interviene, con delle precisazioni, anche il sindaco Vincenzo Traetta. «Le telecamere di proprietà del Comune sono accese e, nelle aree coperte eventualmente da telecamere private, sarà cura delle forze dell'ordine poterle visionare. Chiedo la collaborazione attiva di tutti i cittadini per debellare la piaga sociale dei furti che avvengono generalmente tra le 17 e le 19 – l’appello del sindaco -. Come già illustrato negli incontri pubblici svolti negli anni scorsi, le forze dell'ordine invitano tutti i cittadini a collaborare segnalando, senza remore, ai carabinieri eventuali movimenti e persone sospette».

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×