19 novembre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Strade sporche d'uva e trattori senza fanali: scoppia la polemica sulla vendemmia

La comunità divisa tra chi accusa e chi difende

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

VALDOBBIADENE – Vendemmia di proteste: dopo la stizza sui social per le strade sporche ora arrivano anche le lamentele di chi in piena notte e con il buio pesto si è imbattuto in un rimorchio senza fari, carico d’uva. Tanti i commenti e sembra proprio che nel Valdobbiadenese non sia poi così inconsueto.

“Periodo della vendemmia ma… rimorchi senza fari alle 8/9 di sera, frecce che non esistono: tenetevi i trattori vecchi ma cambiate le lampadine ai rimorchi”: scrive un valdobbiadenese stizzito per il pericolo corso. Decine le reazioni e c’è pure chi cavilla sul linguaggio sgrammaticato, nella piazza virtuale dei social che oggigiorno ha sostituito la tradizionale socializzazione “live”.

Qualcuno perde le staffe e c’è anche chi tenta di ricondurre il confronto a toni più ragionevoli: “... se ci sono cose che non vanno: che siano fanali, strade sporche o quanto di più sia stato scritto… consiglio in generale a tutti di rivolgersi alla polizia municipale che credo darà giuste informazioni e nel caso interverrà: il numero si trova anche nel sito internet”.

Lapidario l’ultimo commento che riporta la discussione al tema originario, dopo che tutti si sono scatenati: “Non pretendo di tirare le conclusioni anche perché non ho titolo di farlo – conclude un valdobbiadenese -. Io sono solidale con chiunque lavori, ho rappresentato nelle istituzioni sia l'imprenditore agricolo che il dipendente. Ma non mettetevi a difendere chi va in giro con un veicolo senza luci. Questo non succede nemmeno nel Burkina Faso”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×