22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

22 ottobre 2017

Treviso

Statisticall, a Treviso dal 29 settembre al 1 ottobre

Anteprima del festival, lunedì 25 settembre, Aula Magna dell'Università, per parlare delle colline di Conegliano e Valdobbiadene

commenti |

TREVISO - StatisticaAll apre i battenti, come da tradizione, con un'anteprima. Il Festival delle scienze statistiche e demografiche, in programma dal 29 settembre al 1 ottobre, ideato dalla Società Italiana di Statistica, quest'anno ha in calendario come primo evento, la tavola rotonda intitolata “Conegliano e Valdobbiadene: culla di eccellenze del Veneto. I numeri del territorio”.

 

Si svolge lunedì 25 settembre, alle 10,30, presso l'Aula Magna dell'Università. Il focus della conferenza è la candidatura dell'Unesco delle colline di Conegliano e Valdobbiadene. Introducono l'incontro il prof.Eugenio Brentari (Università di Brescia), coordinatore di StatisticAll, e Stefano Campostrini, (Università Ca' Foscari).

 

Dopo i saluti del rettore di Ca’ Foscari, prof. Michele Bugliesi, il dibattito sarò animato dal sindaco di Conegliano,Fabio Chies, da Fregonese Luciano, sindaco di Valdobbiadene, da Giovanni Manildo, primo cittadino di Treviso, da Innocente Nardi, presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG e daStefano Zanette, presidente del Consorzio Tutela DOC Prosecco.

 

Sarà, inoltre, presente Mario Pozza (Presidente Camera di Commercio TV-BL) che relazionerà su “I numeri del territorio”, mentre Vasco Ladislao Boatto (Università di Padova) parlerà de “I valori dell’Economia vitivinicola del territorio”. Presenzierà anche il presidente Regione Veneto, Luca Zaia, che sarà intervistato da Luigi Bacialli.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×