20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia

20 ottobre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Spiedo Gigante, è guinness

Ufficializzato il record mondiale, quello della Pro Loco di Pieve di Soligo è il più grande spiedo di quaglie

commenti |

PIEVE DI SOLIGO - Era stata ribattezzata come "l’anno del record” l’edizione numero 61 dello Spiedo Gigante di Pieve di Soligo, la storica manifestazione che in paese segna l’inizio del periodo autunnale tra sapori, passioni e tradizioni, attraverso musica, serate a tema e tipicità locali, ma anche presentazioni di libri, degustazioni e lezioni di cucina.

 

E così è stato: da ieri sera, domenica 8 ottobre 2017, lo Spiedo Gigante è nel Guinness dei primati per la più grande cottura di quaglie al mondo. Il verdetto è arrivato poco dopo le 21.30 a conclusione dell'intensissima giornata finale dell'evento svoltosi quest'anno lungo tre fine settimana.

 

 

Il gran finale era cominciato già in mattinata con la tradizionale accensione del 61esimo Spiedo Gigante alla presenza del sindaco del Comune di Pieve di Soligo, Stefano Soldan, del consigliere regionale Alberto Villanova e del presidente del Consorzio delle Pro Loco del Quartier del Piave, Roberto Franceschet, oltre ai volontari che in passato hanno fatto parte della Pro Loco di Pieve di Soligo e della manifestazione.

 

Evento nell’evento il gemellaggio tra l’Accademia del Toresàn di Breganze e l’Accademia dello Spiedo d'Alta Marca . A decretare il successo il giudice ufficiale del Guinness World Records, Lorenzo Veltri, noto al grande pubblico per la partecipazione in qualità di assistente al programma televisivo "Lo show dei record" di Canale 5 e chiamato a controllare che tutto si svolgesse secondo regolamento dalla ricetta fino alla cottura.

 

Polverizzato il record precedentemente stabilito altrove, fermo a 360 chilogrammi. Grazie all'impegno del comitato organizzatore dello Spiedo Gigante, infatti, con la collaborazione del Gruppo Festeggiamenti di Barbisano, gli spiedisti pievigini sono stati capaci di arrostire più di 4 mila volatili raggiungendo la soglia di ben 504,8 chilogrammi.

 

 

Un record destinato a rimanere nella storia e consegnato nelle mani del presidente della Pro Loco di Pieve di Soligo, Thomas Ceschin, portavoce dell’euforia di tutto lo staff dell’organizzazione composto da un esercito di un centinaio di volontari impiegati per la buona riuscita dell'impresa. "Adesso lo posso dire ufficialmente - ha dichiarato Ceschin dopo il verdetto - siamo una Pro Loco da record. Voglio ringraziare ad uno ad uno tutti i volontari, dagli spiedisti, al consiglio della Pro Loco e a quanti hanno lavorato dietro le quinte. Senza di loro non ci sarebbe stata questa sagra e non saremmo entrati nel Guinness World Records. Battere un record del mondo è un'emozione unica, indescrivibile".

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×