06 dicembre 2019

Oderzo Motta

"Sindaco, fai il furbo?"

Polemica sul finanziamento alle scuole da parte dell'ex sindaco Fantuz. L'attuale primo cittadino Pitton: «Dovevamo però presentare il progetto altrimenti addio soldi"

commenti |

commenti |

il municipio di Meduna di Livenza

MEDUNA DI LIVENZA - «Finanziamento statale richiesto: il sindaco Pitton prende in giro i Medunesi. Fa il furbo o è solo smemorato?». «Dovevamo presentare un progetto altrimenti avremmo perso il contributo».

Entrata a gamba tesa dell’ex sindaco medunese Marica Fantuz, oggi parlamentare, contro l’attuale primo cittadino in relazione a un contributo statale ottenuto dal comune. «In questi giorni l’amministrazione comunale ha recapitato alle Famiglie Medunesi una brochure» spiega Fantuz. Scorrendo Il testo di questo bilancino dei primi sei mesi di attività, al paragrafo dedicato al territorio si legge: “abbiamo partecipato ad un bando, ottenendo così contributo statale di 50.000 euro finalizzato al risparmio energetico per la sostituzione infissi della scuola primaria”.

Da qui l’affondo: «Quanto scritto dal sindaco Pitton è falso. Falso quando dice di aver partecipato ad un bando ed ottenuto, con la sua compagine, un finanziamento. Da parlamentare, ho votato il Decreto Crescita, divenuto legge il 30 aprile 2019 quando ero ancora Sindaco di Meduna in carica. All’articolo 30 del decreto abbiamo stanziato 500 milioni di euro da destinare ai Comuni per la realizzazione di progetti relativi ad investimenti nel campo dell'efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile».

 

Meduna di Livenza a maggio ha visto assegnati 50.000 euro senza bisogno di nessuna richiesta



E continua: «Anche i Comuni della Provincia di Treviso quindi, hanno potuto contare su un’altra boccata d’ossigeno e tra questi, anche quello di Meduna di Livenza che a maggio (amministravamo comunque ancora noi), ha visto assegnati 50.000 euro senza bisogno di nessuna richiesta. Svelato l’arcano e la furbesca presa in giro dei miei concittadini. Auspico che tale “vuoto di memoria” sia dovuto all’inesperienza e non alla subdola volontà di incensarsi di meriti che sono di altri». Sulla questione il gruppo di opposizione aveva presentato un'interrogazione. 

 

Non corrisponde a verità quando si dice che per l’ottenimento del contributo non serviva fare alcuna richiesta



Tramite risposta scritta, il sindaco Arnaldo Pitton ha risposto: «Questa amministrazione, unitamente con l’ufficio Tecnico si sono prodigati per la ricerca di un progetto che è stato individuato nella sostituzione degli infissi della scuola primaria in quanto vetusti.

L’ufficio Tecnico ha caricato il progetto nel portale del Mise entro il termine del 31 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo. Non corrisponde a verità quando si dice che per l’ottenimento del contributo non serviva fare alcuna richiesta. Non capisco questa uscita».

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

12/06/2019

Meduna, ecco la nuova giunta

Lunedì sera il vernissage della nuova amministrazione comunale dopo l'elezione del sindaco Arnaldo Pitton

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×