23/07/2018quasi sereno

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018possibile temporale

23 luglio 2018

Conegliano

Sgarbi-show a Conegliano

Spettacolo all'Accademia e visita a Palazzo Sarcinelli

commenti |

Sgarbi-show a Conegliano

CONEGLIANO - “È sempre un’emozione entrare in questo palazzo. Sono passati 15 anni alla mostra che ho curato su Sironi e la proposta culturale che fate è sempre di ottimo livello. La mostra che state facendo, valorizzando un artista meno popolare ma di grande bravura è davvero molto interessante”.

 

Poche parole ma eloquenti quelle pronunciate ieri sera all’uscita da Palazzo Sarcinelli da parte dell’istrionico critico d’arte Vittorio Sgarbi. Dopo uno spettacolo durato oltre due ore a Teatro Accademia, che ha registrato un nuovo tutto esaurito, non ha resistito alla tentazione di visitare la mostra Teodoro Wolf Ferrari.

 

La modernità del paesaggio. Grazie alla collaborazione degli operatori del Comune di Conegliano e di Civita Tre Venezie, ed in sinergia con il direttore del Teatro Accademia Giorgio Fabris, è stato possibile far trovare al critico le porte aperte e le luci accese della storica dimora, oggi Galleria d’arte, che segna con il 2018 il traguardo dei 500 anni.

 

“Potremmo dire che la visita di Sgarbi sia uno degli eventi dell’anniversario che sarà celebrato con vari eventi durante il corso dell’anno – spiega l’assessore alla cultura, Gaia Maschio – il primo di rilievo è stato senza dubbio l’inaugurazione di questa meravigliosa mostra che, nell’anno della candidatura a patrimonio Unesco, siamo orgogliosi di aver dedicato alla tematica del paesaggio. Le parole di cui ci ha omaggiato Sgarbi sono la conferma della bontà della scelta operata. Stiamo lavorando moltissimo soprattutto con le scuole per valorizzarla al massimo”.

 

Ad accompagnare il critico d’arte un nutrito numero di ammiratori ed appassionati. All’ingresso del palazzo ad accogliere Sgarbi c’erano, oltre all’assessore al bilancio Claudia Brugioni ed al vicesindaco e assessore alla cultura Gaia Maschio, il sindaco Fabio Chies. “Avere un intellettuale della sua caratura in città dà prestigio e lo dimostra la partecipazione che c’è stata alla sua lezione su Michelangelo.

 

Il nostro teatro, che è il più grande della Marca, ha registrato un tutto esaurito che ci dà soddisfazione e ripaga l’investimento che il Comune fa ogni anno per garantirne la stagione di prosa – ha detto il sindaco Fabio Chies”.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×