26/11/2014coperto

27/11/2014pioviggine

28/11/2014nuvoloso

26 novembre 2014

SESSO SUL TAVOLO DELLA LAP DANCE, CHIUSO IL NIGHT CLUB

“Attività abusiva e pericolosa per la moralità”. La questura chiude l’Anita di Treviso

| (3) |

Treviso - Cessazione immediata dell'attività, perchè “abusiva”, ma anche perchè “costituisce un pericolo per la moralità pubblica e il buon costume”. E’ questa la sentenza della questura di Treviso che chiude in maniera definitiva e immediata l’Anita, il circolo privato di via Reginato, a Treviso.

Un lap dance aperto con la classica formula del club e totalmente fuori norma: alcol dopo le due, norme di sicurezza non rispettate, assenza di licenza per la somministrazione di bevande, infrazione delle regole sul tesseramento. L’unica cosa che non mancava, al circolo Anita, era il sesso. Sfrenato e in diretta, sul tavolo della lap dance.

E’ quanto hanno potuto vedere gli uomini della guardia di finanza e gli agenti della polizia locale trevigiana la settimana scorsa. In borghese, dopo una segnalazione, si sono finti avventori e hanno varcato la soglia del club di via Reginato, poco distante dall’aeroporto. Giusto il tempo per annotare una serie di violazioni amministrative, e sul tavolo della lap dance è andata in scena l’attrazione clou del locale: un amplesso con tutti i crismi fra una ballerina-spogliarellista e un cliente scelto a caso fra il pubblico. Un rapporto completo alla luce del sole, anzi, dei faretti puntati sul bancone del sesso.

Una pratica evidentemente abituale, visto che la sessantina di clienti, le ballerine e il personale non hanno battuto ciglio di fronte a quell’esplicito rendez-vous a luci rosse. Il finale della serata è stato come la scena di un film: finanzieri, vigili urbani, forze dell’ordine di rinforzo, controlli, verbali, multe, imbarazzo. Il proprietario del locale, 55 anni, trevigiano, assieme alla focosa ballerina cubana, è stato denunciato per “spettacoli osceni in luogo pubblico”.

E ieri, come annunciato, è arrivata dalla questura la notifica dell’ordine di cessazione immediata dell'attività. Il questore ha applicato la normativa prevista dalle norme di pubblica sicurezza che consentono all'autorità provinciale di inibire un'attività che, “oltre ad essere abusiva – si legge nella nota della polizia locale - costituisce un pericolo per la moralità pubblica e il buon costume, nonché più in generale, per la sicurezza dei cittadini”. Marca gioiosa et amorosa, dunque, ma non a luci rosse.

 

 


Data pubblicazione:
Ultima modifica:

Commenta questo articolo


Il sesso piace però è necessario porre un freno a certe esibizioni, compromettenti per le persone protagoniste-vittime degli spettacoli(mi riferisco agli avventori e alle prede delle spogliarelliste, "addestrate" al fine di "attrarre" un sempre maggior numero di clienti..e le probabili "corna" rimangono impunite e sembrano ormai tollerate! Sarà stato "solo" sesso ma c'è stato realmente..

segnala commento inopportuno

buongiorno, sono una delle tante donne cornificate con le prostitute da night.... sono andata a fondo di com'è e vi garantico che in tutti i night (posso darvi i nomi) si fa sesso in tutti i modi basta pagare....nn, servono le case chiuse, tanto è la stessa cosa..... tutto questo porta allo sfascio di molte famiglie ( la mia x prima) visto che nn lo perdonero' mai di essere andato con prostitute pure extracomunitarie molte clandestine.... la colpa x primo è degli uomini che ci vanno ( mio marito x primo)e poi perchè ho il sospetto che vada bene anche a chi dovrebbe controllare...credetemi è un porcile, e nn è vero che le donne li sono costrette, ho parlato con diverse e sono felici di fare quel lavoro... il guadagno è ottimo....nn avrei mai pensato che il mondo dei night fosse a questo livello solo entrandoci si puo' vedere... grazie x avermi dato la possibilità di dire quel che penso.... loredana

segnala commento inopportuno

ciao loredana...hai detto che puoi dare i nomi dei night dove si scopa...me li dici?

segnala commento inopportuno

Dello stesso argomento

immagine della news

23/06/2014

Vieni a farti un orgasmo?

Aperte le iscrizioni all’workshop di masturbazione collettiva (per donne). Con sessioni private (per donne timide)

I più Letti

del giorno
della settimana
del mese

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Il Vaticano si schiera contro il suicidio assistito. Qual è la tua posizione?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.858

Anno XXXIII n° 22 / 20 novembre 2014

Le mani su Angela

La violenza omicida del marito l’ha resa disabile. Ma Angela è viva. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×

Attenzione! è necessario loggarsi al sito per completare la procedura



×