23/09/2017parz nuvoloso

24/09/2017temporale e schiarite

25/09/2017quasi sereno

23 settembre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Servizio SIL, le precisazione dell'Ulss7

L'azienda sanitaria sulle dichiarazioni di Fabio Collatuzzo

commenti |

PIEVE DI SOLIGO - In merito all'articolo  "Ho lavorato al supermercato per 10 anni a meno di 2 euro all'ora", l'Ulss7 precisa quanto segue: "Nell’articolo si afferma, in modo del tutto arbitrario, che “secondo la visione delllss 7 Fabio è stato fortunato a poter trascorrere, per anni, mezza giornata al supermercato. A poter avere una routine lavorativa. E le aziende sono state davvero disponibili a permettere al ragazzo di sistemare i prodotti sugli scaffali senza doverlo retribuire”. Tali affermazioni, che l’autrice dell’articolo attribuisce all’Ulss 7, sono in realtà frutto esclusivamente della sua arbitraria - e scorretta - sintesi di un articolato ragionamento sul mercato del lavoro e sull’inserimento delle persone con disabilità fatto, telefonicamente, dal direttore dei Servizi Sociali, dott. Giuseppe Bazzo".

 

L'Ulss7 auspica inolte che "gli organi di informazione, solitamente rigorosi nella verifica delle notizie e delle fonti, possano evitare di cercare lo “scoop” utilizzando situazioni personali e familiari estremamente delicate e complesse, in relazione alle quali l’Azienda Socio Sanitaria, per motivi facilmente comprensibili e legati alla privacy, non può fornire i dettagli necessari a capire la genesi e lo sviluppo di tali situazioni. Senza entrare, per le ragioni esposte sopra, nel merito del caso relativo a una persona per le quali vari servizi dell’Azienda Socio Sanitaria si sono prodigati per molti anni, L’Ulss 7 ricorda che il SIL - Servizio per l'Integrazione Lavorativa, realtà completamente diversa dagli Uffici di collocamento, favorisce l'accesso al mondo del lavoro delle persone con disabilità intellettive o fisico motorie complesse, con problemi di salute mentale o di dipendenze. I destinatari del Servizio sono, quindi, persone che necessitano di percorsi di accompagnamento, per poter essere inseriti nel mondo del lavoro. Coloro che hanno concluso il percorso riabilitativo, maturando buone competenze, abilità sociali e relazioni, possono rivolgersi per il collocamento alla rete dei servizi per l’impiego pubblici o privati accreditati. Nel 2015 il SIL dell’Ulss 7 ha attivato progetti di integrazione lavorativa per 349 persone seguite, a seconda dei casi e delle problematiche, dai servizi disabilità età adulta, dai centri di salute mentale, e dal Serd".

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×