23/07/2017quasi sereno

24/07/2017temporale e schiarite

25/07/2017possibile temporale

23 luglio 2017

Vittorio Veneto

Sembra uno scherzo, ma si parla di un terzo nuovo supermercato a Vittorio Veneto

Secondo un'indiscrezione un nuovo punto vendita potrebbe arrivare vicino all'ospedale

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - Sembra uno scherzo, ma non lo è. E’ salito a tre il numero dei nuovi supermercati che potrebbero arrivare a Vittorio Veneto, nella zona compresa tra via Celante e via Cansiglio.

 

Secondo un’indiscrezione arrivata nei giorni scorsi, infatti, di fronte all’ospedale di Costa potrebbe insediarsi un punto vendita della grande distribuzione: andrebbe ad “occupare” un ex magazzino di materiale edile, posto a pochi metri dal nosocomio.

 

Per ora però non si conosce il marchio di appartenenza del nuovo supermercato. Sabato invece era arrivata la notizia di un altro ipermercato in arrivo in via del Cansiglio, la strada che conduce all’ospedale. L’iter sarebbe già stato avviato, e la nuova attività dovrebbe aprire nella struttura che prima ospitava il mobilificio “Milanese”. Si tratterebbe di un iper della catena Alì. Per questi due nuovi supermercati, il consiglio comunale non è chiamato ad esprimersi, non essendo stata richiesta nessuna variante al Prg.

 

Le aree in cui potrebbero sorgere i punti vendita sono già infatti a destinazione commerciale, e non serve nessuna modifica al piano regolatore. Un discorso a parte va invece fatto per il nuovo supermercato tra via Celante e via Marinotti, la terza “novità”: il terreno in cui dovrebbe essere edificato, secondo il Prg vigente, è destinato ad attrezzature pubbliche, e per essere convertito ad uso commerciale deve “passare” attraverso il voto del consiglio.

 

In città i cittadini hanno destato subito perplessità e preoccupazione per quella che ormai sembra diventata una vera e propria invasione: nell’ipotesi in cui tutte e tre le nuove attività dovessero arrivare a Vittorio Veneto, in quella zona i punti vendita diventerebbero addirittura a 7, contando i già esistenti Cadoro, Emisfero, Coop e Lidl.

 



Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


Loading...
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×