19 luglio 2019

Esteri

Scandali sessuali in Google

commenti |

Google ha licenziato 48 persone, tra cui 13 manager, negli ultimi due anni in seguito ad accuse di molestie sessuali. Lo ha rivelato l'amministratore delegato del gigante del web, Sundar Pichai, in una email ai dipendenti, sottolineando che "nessuno di questo individui ha ricevuto la buonuscita". Secondo Pichai, Google ha assunto "una linea sempre più dura per le condotte inappropriate di persone che hanno una posizione di autorità".

L'email dell'ad della società è arrivata in risposta alle rivelazioni del New York Times, secondo cui Google ha licenziato l'inventore del sistema Android, Andy Rubin, per comportamento sessuale inappropriato nel 2014 e gli sta ancora pagando una liquidazione da 90 milioni di dollari. Una storia, ha ammesso Pichaim, "difficile da leggere: vogliamo assicurare che valutiamo ogni singola denuncia di molestie, indaghiamo e prendiamo azioni" nei confronti dei responsabili.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×