20/06/2018quasi sereno

21/06/2018quasi sereno

22/06/2018possibile temporale

20 giugno 2018

Vittorio Veneto

Sant'Augusta, spuntano i "microfoni"

Si tratterebbe di rilevatori per i lavori al traforo

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - Sul percorso di Sant’Augusta compaiono due rilevatori “sonori”: si tratta di apparecchiature dotate di microfoni e di una piccola valigetta blu, posizionati rispettivamente nel porticato della chiesetta e vicino al capitello che precede l’ultima salita. Sono stati posizionati da circa una settimana, e non è ancora stato chiarito perché questi dispositivi siano stati installati in quella zona.

 

Per ora sembra che i due strumenti siano legati ai lavori in corso per la realizzazione del traforo: potrebbe trattarsi di apparecchiature utilizzate per alcuni tipi di monitoraggio ambientale, che spesso accompagnano opere di questo tipo. Nel caso in cui l’ipotesi fosse confermata, i due dispositivi servirebbero per quantificare “l’impatto” dei lavori.

 

 

La nuova presenza fa sorgere però delle domande su eventuali novità legate alla realizzazione del traforo: perché infatti questi dispositivi sono stati posizionati solo ora? Ci sono dei nuovi elementi riguardanti il traforo e gli scavi? La presenza dei “microfoni” è stata segnalata da alcuni passanti, che naturalmente si sono chiesti la loro provenienza e il loro utilizzo, dettagli che – al momento – non sono ancora noti.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×