18 novembre 2019

Vittorio Veneto

Rino Carpenè è il nuovo presidente di CNA Vittorio Veneto

commenti |

commenti |

VITTORIO VENETORino Carpenè, 53 anni, artigiano termoidraulico, titolare di Siai Tecnology srl, è il nuovo presidente della CNA mandamentale di Vittorio Veneto.

 

È stato eletto all’unanimità ieri sera dal consiglio direttivo dell’Associazione artigiana, di cui è membro da 15 anni e di cui è stato vicepresidente. Rino Carpenè, oltre ad essere uno stimato artigiano alla guida di un’azienda solida nata nel 1992, è persona conosciuta sul territorio per il suo impegno sociale.

 

Dal 2010 al 2014 è stato capogruppo del Gruppo A.N.A. di Tovena, di cui attualmente è segretario. È inoltre responsabile del Reparto Salmerie della sezione A.N.A. di Vittorio Veneto, che sfilerà con gli ultimi muli alpini all’Adunata del Piave il prossimo 14 maggio.

 

«Dopo un accenno di ripresa all’inizio dell’anno, la congiuntura economica ora è tornata difficile – ha affermato il neo-presidente Rino Carpenè davanti ai colleghi del direttivo -: lavoreremo con ancora più impegno per dare futuro alle nostre imprese artigiane e per consolidare i rapporti con le istituzioni locali così come ha sempre fatto la gestione precedente, cogliendo anche tutte le opportunità connesse con le celebrazioni del 100º anniversario della Vittoria e della battaglia di Vittorio Veneto. La CNA considera il corpo degli alpini un interlocutore importante per lo sviluppo del territorio».

 

Sono non più 12 ma 15 gli imprenditori membri del direttivo mandamentale: Giovanni Carrer (ex presidente, ora nominato vice-presidente) e i consiglieri Paola Gianotto, Loredana Dal Vecchio, Andrea Campardo, Paolo Tomasi, Renato Zanette, Christian Tomasi, Giovanni Napol, Piero Uliana, Francesco De Bastiani, Angelo Lucio Di Stazio, Claudio Masut, Fiorenzo De Martin, Giovanni Varaschin.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×