24 ottobre 2019

Ambiente

'Ride for joy', 500 km in bici per aiutare bimbi Dynamo Camp.

AdnKronos | commenti |

AdnKronos | commenti |

Verona, 17 set. (AdnKronos Salute) - Oltre 500 chilometri, ma tanti sorrisi e tanta soddisfazione al traguardo di Ride for Joy. La corsa in bici, partita giovedì 12 settembre da Siena e arrivata lunedì 16 settembre a Verona, è stata l’avventura intrapresa da GlaxoSmithKline per concretizzare una campagna di solidarietà a favore di Dynamo Camp, luogo di vacanza e terapia ricreativa che ospita bambini dai 6 ai 17 anni con patologie gravi e croniche in terapia o in fase di post ospedalizzazione.

Così, pedalata dopo pedalata e goccia di sudore dopo goccia di sudore, il gruppo di rider è partito con un’identità internazionale - con ciclisti italiani, europei e d’oltreoceano - per arrivare, cinque giorni dopo, a firmare quell’assegno di oltre 76 mila euro che contribuirà alla ristrutturazione e all’arredamento delle 'cabin', le casette del Camp che ogni anno ospitano oltre 1.800 bambini, ragazzi e famiglie. "Cinque giorni e cinquecento chilometri con 40 colleghi che ora sono anche amici", racconta Luis Arosemena, presidente e Ad di Gsk Italia e rider della corsa. "Tanta fatica ma il cuore ha dato lo stimolo per far andare avanti le gambe", aggiunge.

"Gsk, partner pluriennale di Dynamo Camp, anche questa volta è al nostro fianco con un progetto innovativo - commenta Maria Serena Porcari, vicepresidente Dynamo Camp Onlus - Grazie all’azienda e ai suoi dipendenti per aver ideato e realizzato con grande impegno e passione questa iniziativa di engagement e raccolta fondi".

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×