15 dicembre 2019

Castelfranco

Riconoscimento agli ambasciatori della cultura

A Damiano Scarpa, Diego Basso, Federico Pietrobon, Giovanni Andrea Zanon

commenti |

commenti |

Riconoscimento agli ambasciatori della cultura

CASTELFRANCO - Il Museo civico Casa del Giorgione è stato teatro questa mattina del tributo e ringraziamento da parte dell’Amministrazione comunale ad alcuni “Ambasciatori della cultura”, persone che hanno saputo con la loro passione e lavoro rappresentare Castelfranco Veneto in Italia ed all’estero.

All’incontro erano presenti il vicesindaco, Gianfranco Giovine e l’assessore alla cultura, Mariagrazia Lizza. «Oggi diamo valore alle nostre eccellenze culturali – ha introdotto il vicesindaco –. A voce o con le diverse sinergie attive riusciamo a coinvolgere questi artisti ed oggi è un’occasione importante per dare loro il giusto tributo». Ad accogliere il ringraziamento dell’Amministrazione comunale sono stati segnalati dal Conservatorio Steffani il M° Paolo Bruno Donaggio (musicista e compositore) e Damiano Scarpa (violoncellista rappresentato per l’occasione dai genitori). Presente Diego Basso, direttore dell’orchestra per Il Volo che ha svolto tournée nazionali ed internazionali, Federico Pietrobon giovane ma altrettanto celebre artista di fumetto in Francia. Assente ma giustificato Giovanni Andrea Zanon violino e recente Alfiere della Repubblica italiana.

«L’idea nasce con l’obiettivo di valorizzare le nostre eccellenze – ha spiegato l’assessore, Mariagrazia Lizza – e siamo partiti inizialmente con la compagnia teatrale Anagoor. Poi abbiamo allargato ad altri settori dell’arte volendo sempre dare piccoli riconoscimenti per un messaggio chiaro nella semplicità: il grazie della Comunità a questi talenti. Non è infatti facile avere una propria passione, avere forza e costanza di mantenerla ed andare avanti soprattutto nella cultura dove spesso in aiuto arrivano i privati. Ma su tutto ci vuole il talento ed è importante farlo conoscere e ringraziarlo perché permette di promuovere Castelfranco fuori dai confini».

Gli ospiti sono stati presentati dall’assessore Lizza che ha ripercorso le loro storie e carriere commentandole con i presenti. È seguita la consegna dei diplomi e di una stampa sulla Città di Giorgione.

Questi i premiati ed il loro curriculum.

 

FEDERICO PIETROBON

Nato a Castelfranco Veneto il 18 agosto 1977 dove ha conseguito il Diploma in ragioneria. Successivamente ha frequentato il Corso Triennale di Fumetto presso la Scuola del Fumetto di Milano.

Nel 2003, al termine del corso, ha iniziata a lavorare come disegnatore e colorista per alcune medio/piccole case editrici italiane: Net Magazine e come aiuto colorista per Geronimo Stilton. Nel 2006 ha iniziato la carriera come colorista nel mercato francese del fumetto, lavorando per alcune delle più importanti case editrici (Le Lombard, Glenat, Claire de Lune), curando la colorazione di due volumi della serie Wisher (Le Lombard), il volume La compagnia delle tenebre (Glénat), e il volume Roy Corman (Claire de lune).

Nel frattempo ha continuato le collaborazioni come colorista con alcune case editrici italiane (Il messaggero dei Ragazzi e Jacabook), colorando una decina di storie della serie Le cronache di Colleverde e i sei volumi sugli animali.

Nel 2011 ha voluto riprendere in mano la sua carriera come disegnatore, realizzando 4 albi per la casa editrice francese “Edition Soleil”: la serie Abissi, formata da 3 albi e poi pubblicata anche in Italia in unico volume dalla Mondadori; da pochi mesi è stato pubblicato il quarto volume della collana Alice Matheson, sempre pubblicato da Edition Soleil. Attualmente sta ultimando la realizzazione del volume intitolato Escape, pubblicato dalla casa editrice francese, Glénat.

 

 

DAMIANO SCARPA

Nato nel 1985 a Castelfranco Veneto, si diploma con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Pietro Serafin e per la musica da camera con i M° Filippo Faes e Domenico Nordio al Conservatorio della stessa città. Ha studiato con i Maestri: Franco Maggio Ormezowski, Yvan Chiffoleau, Alain Meunier. Studia all'Accademia Musicale Chigiana di Siena con i M° Rohan de Saram e Antonio Meneses. Studia all'Accademia Walter Stauffer di Cremona con il M° Rocco Filippini e con Mario Brunello ai corsi di perfezionamento annuali a Castelfranco Veneto. Ha vinto nel 2006 il Concorso Nazionale "Società Umanitaria" di Milano e ha registrato un cd per la Sarx Records. Ha vinto nel 2007 la sesta edizione del concorso" la fabbrica delle note" di Padova e il 1° premio alle Rassegne Nazionali d'archi di Vittorio Veneto presiedute dal M° Rocco Filippini. Nel 2008 ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale "Premio città di Padova" e il premio speciale per la migliore esecuzione della Sonata di Omizzolo al Premio Internazionale di Musica da Camera "Silvio Omizzolo".

Ha vinto numerose borse di studio indette dal Conservatorio di Castelfranco V.to. Ha suonato con l'Orchestra d'archi italiana diretta da Mario Brunello collaborando con artisti quali Renaud Capuçon , Danilo Rossi, Marco Paolini e Stefano Benni. Ha suonato con la International Youth Sinphonic Orchestra Bremen (unico violoncellista italiano) sotto la direzione di Heiner Bulmann, anche come primo violoncello. Gli sono state dedicate dal compositore Marcello Bonanno le pagine per violoncello solo Double e "Variationes super Ave Maris Stella" (quest'ultimo registrato da Giovanni Sollima in un disco di prossima uscita), da Sebastiano Crocetta Preludio, Locus angeli e Locus ludi e da Michelangelo Bortolon l'Adagio "Hiroshima", da lui eseguiti in prima assoluta. Ha suonato per il Festival di musica da camera del "Concorso internazionale di violino Città di Brescia" con Domenico Nordio, Tommaso Luison, Massimo Polidori, Luca Ranieri, Filippo Faes e Sergio Marengoni. Si e' esibito nel festival internazionale Dino Ciani di Cortina d'Ampezzo, al festival di Portogruaro, al festival di Orvieto, al festival di Alghero, a Udine, Vicenza, Treviso, Padova (i Venerdi' musicali), Livorno, Ravenna, Napoli, Modena( amici della musica di Bologna) e Milano. Suona un violoncello modello Stradivari Mara di Loeiz Honorè (Cremona 2006).

Damiano Scarpa si è già esibito in recital per le più importanti istituzioni concertistiche italiane. Dal 2010 al 2012 è stato primo violoncello della “Mozarteumorchester Salzburg” e successivamente ottiene un contratto con la rinomata “Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks”.

 

GIOVANNI ZANON

Del violino si è innamorato a un anno e mezzo quando dal seggiolone vedeva suonare la sorella di tre anni più grande, strumentista precoce pure lei. Così a due anni il piccolo Giovanni aveva già il suo mini violino, fattogli costruire apposta dal padre, da un liutaio di Padova. «Per un bambino così piccolo ci vuole uno strumento su misura, con una cassa grande un terzo di quelli normali e quindi accuratamente ripensato nei rapporti. Il mio era grande come il palmo di una mano» racconta oggi Giovanni Andrea Zanon, 18 anni compiuti a febbraio. Da allora per lui, talento assoluto di violinista, intercettato precocemente da campioni come Zubin Mehta, Paolo Gavazzeni e Pichas Zuckerman che ne sono diventati i mentori e i paladini, la vita è stata solo musica.

 

DIEGO BASSO

In qualità di Direttore delle voci partecipa ad oltre 900 puntate in onda quotidianamente su Rai 1 e Rai 2 collaborando con Paolo Limiti. Come Direttore d’Orchestra e arrangiatore si esibisce nei più importanti teatri italiani e americani, arrivando perfino ad una portaerei a Città del Capo in Sudafrica e in Cina al Guangdong Xinghai Concert Hall, uno dei più importanti teatri asiatici. Direttore e arrangiatore, si presenta oggi con i suoi progetti artistico-culturali e le sue numerosissime collaborazioni con i principali interpreti della musica pop italiana e internazionale.  Tra i grandi artisti, solo per citarne alcuni: Danilo Amerio, Annalisa, Serena Autieri, Malika Ayane, Enrica Bacchia, Paolo Belli, Loredana Bertè, Mario Biondi, Red Canzian, Chiara Canzian, Luca Carboni, Bendetta Carretta, Fabio Concato, Gigi d’Alessio, Lucio Dalla, Niccolò Fabi, Giusy Ferrery, Gigi Finizio, Riccardo Fogli, Francesco Grollo, Paolo Limiti, Fiorella Mannoia, Marco Masini, Vittorio Matteucci, Marco Mengoni, Silvia Mezzanotte, Amedeo Minghi, Pooh,  Katia Ricciarelli, Ron, Enrico Ruggeri, Sonohra, Ivana Spagna, Anna Tatangelo, Fabrizio Voghera. 

Nel 2003 fonda il Centro di Alta formazione per lo spettacolo Art Voice Academy con sede in Castelfranco Veneto. Tra le più recenti esibizioni il Concerto di Natale al Senato insieme a Il Volo, evento trasmesso in mondovisione e alla presenza di Giorgio Napolitano e delle più alte cariche dello Stato. E sempre con Il Volo (vincitori del Festival di Sanremo 2015) il concerto evento del 23 settembre all’Arena di Verona trasmesso da Rai 1 il Tour italiano e quello in Nordamerica per chiudere il 4 settembre 2016 sempre in Arena il Tour Mondiale. Il 24 settembre e 1 ottobre 2016 in prima serata su RAI UNO è stato Direttore d’Orchestra in “Viva Mogol”: 100 artisti sul palco, la band e l’orchestra, presenta Massimo Giletti.

 

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×