20/08/2018quasi sereno

21/08/2018sereno

22/08/2018quasi sereno

20 agosto 2018

Benessere

Ricerca: Grillo, non ho mai frenato gli studi sull'Alzheimer.

AdnKronos | commenti |

Milano, 17 lug. (AdnKronos Salute) - "Non ho mai frenato gli studi sull'Alzheimer". Così il ministro della Salute, Giulia Grillo, risponde, con tono dispiaciuto e sorpreso, all'associazione Aima sul futuro del progetto di ricerca 'Interceptor'. "I diritti e la cura dei pazienti, tanto più di quelli particolarmente fragili - precisa in una nota - sono e resteranno sempre il cuore della mia attività di ministro della Salute. Spiace dunque leggere comunicati e affermazioni fuorvianti e sostanzialmente false".

"Da quando sono arrivata al ministero - rivendica Grillo - non ho mai interferito con il progetto seguito dall'Agenzia italiana del farmaco, relativo a Interceptor per lo studio dei biomarcatori in grado di predire l’insorgenza dell'Alzheimer. E tanto meno - puntualizza - può avere costituito alcun blocco del progetto la mia decisione di lanciare un bando per la nomina del direttore generale di Aifa".

"La stessa Agenzia, con un suo comunicato - ricorda Grillo - ha smentito le improvvide affermazioni della presidente dell'Associazione italiana malattia di Alzheimer, che oggi ha rettificato, ma ancora una volta in modo fuorviante. I malati, i più fragili e deboli - ammonisce il ministro - vanno difesi anche con una corretta informazione. Soprattutto da parte di chi vuole tutelarli".

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×