21 luglio 2019

Mogliano

Regala mimose leghiste, candidato sindaco della Lega nella bufera

Ma Giuliana Tochet, responsabile dell'associazione di volontariato che ha confezionato i mazzetti, rispedisce al mittente le accuse

commenti |

Davide Bortolato mentre regala mimose

MOGLIANO - Aveva regalato delle “mimose” elettorali al Gris, finendo nell’occhio del ciclone. Ma a finire tra le polemiche è stata anche la realtà di volontariato che quelle mimose le ha confezionate.

Davide Bortolato (nella foto) lo scorso venerdì aveva portato in casa di riposo mazzi di mimose con il bollino della Lega e della lista elettorale. Ma ad alcuni dipendenti della casa di cura non è piaciuta la sua visita e le polemiche non si sono fatte attendere.

Alzata di scudi da parte del Centrosinistra contro Bortolato ma anche contro l’associazione il Pesco che ha confezionato le mimose.

Stilettate che non sono per nulla piaciute alla responsabile del Pesco, Giuliana Tochet. La quale spiega la faccenda: “La nostra associazione si occupa di persone fragili, senza distinzione di nazionalità; i nostri assistiti sono malati di Alzheimer e altre demenze degenerative; persone che provengono dal Centro di Salute Mentale o disabili, o socialmente svantaggiate, seguite da ben 27 volontari che ricevono soltanto un rimborso per le spese di viaggio.

 

I nostri laboratori si mantengono procacciando dei piccoli lavori o con donazioni per il servizio svolto (Giuliana Tochet)



I nostri laboratori si mantengono procacciando dei piccoli lavori o con donazioni per il servizio svolto.

Abbiamo prodotto, nei nostri laboratori, ad esempio dei buffet. Mentre qualche giorno fa l’associazione si è offerta di confezionare delle mimose per il Consigliere Comunale e candidato alle prossime amministrative Davide Bortolato, che svolge attività tecnica volontaria come socio del Pesco in seno all'istituto Gris”.

E conclude: “Per noi, nel laboratorio Alzheimer progetto sollievo, è stato un vero piacere poter usare le mani e creare quei mazzolini confezionati con la carta stagnola.

Se la candidata Carola Arena vuole che le confezioniamo dei gadget elettorali, per noi sarà un laboratorio ulteriore e se vorrà, come ha fatto Davide Bortolato, farci una donazione, le saremo grati” ha concluso Tochet.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×